Il talento di Alfio Caruso, l’ultimo scultore di San Fratello

Quando da un pezzo di roccia viene fuori un’opera d’arte.


Si chiama Alfio Caurso, ha ventisei anni e vive a San Fratello. E’ l’ultimo scultore uscito da una scuola di artisti. La scuola di San Fratello, non intesa come istituto vero e proprio (purtroppo), ma come talenti naturali sbocciati all’ombra della Roccaforte.

Infatti, San Fratello in passato è stata terra fertile di artisti della roccia, del legno e del ferro, senza dimenticare i maestri del ricamo, coltellinai, pittori ecc…  un popolo che da secoli è capace di sfornare talenti caratterizzati da tre semplici parole: passione, dono di natura e sacrificio. Ne abbiamo esempio ancora tutti i giorni con gli artigiani dei prodotti della buona e genuina tavola Sanfratellana.

Il talento di Alfio Caruso, scoperto per caso, è già molto apprezzato a Capo d’Orlando, dove si trovano alcune sue opere. Lavora la pietra manualmente, come facevano gli antichi artigiani di San Fratello e come ha da sempre fatto l’uomo sin dai tempi antichi. Tira fuori dalla roccia vere e proprie opere d’arte.




   



 
 


 

 

  

L’augurio che ci facciamo noi tutti è il coronamento del “Sogno Sanfratellano”, in pratica l’apertura delle “botteghe dell’arte” con sede a San Fratello che abbiamo un mercato internazionale, affinché talento e tradizione possano finalmente ritrovare un degno posto nel tessuto economico del borgo.   


Per osservare alcune sue opere vi invito a guardare la pagina facebook “Alfio Caruso scultore”, mentre dal 5 all’11 agosto alcune opere saranno in mostra alla prima dell’Arte Sanfratellana insieme ad altri artisti di San Fratello. [C.E.] 

Commenti

  1. Straordinariamente e piacevolmente sorpreso nell'apprendere che abbiamo a San Fratello uno scultore così bravo!! Girando per le strade del pizzo e guardando le foto dell'antico paese, rimpiango sempre le fantastiche opere d'arte che gli scalpellisti sanfratellani producevano. Sarebbe bello se Alfio riuscisse ad aprire una scuola, così che nuovi amanti della scultura possano crearsi una professione e possano ridare a San Fratello quell'immensità di opere d'arte che la frana del 22' ha portato via!
    Grazie a Carmelo perchè se non fosse stato per il tuo articolo, non avrei saputo del talento del mio vecchio conpagno di classe!!!

    ANTONINO LATTERI

    RispondiElimina
  2. L'ho visto di persona fare queste sculture in pietra, è devo dire che dietro queste bellezze c'è un duro lavoro, ma anche una grandissima soddisfazione. E spero tanto che Alfio (che è anche mio cugino) riesca a far crescere la sua fama da scultore, non solo a S.Fratello ma anche nei paesi circostanti. DAVVERO COMPLIMENTI.

    SALVO RICCIARDI

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari