Atti vandalici nel territorio di San Fratello

Presi di mira alcune strutture del centro e l’illuminazione pubblica.


di CIRO CARROCCETTO.
In questi giorni nel territorio di San Fratello si sono verificati ripetuti atti vandalici che hanno interessato le cabine dell’Enel, l’ex struttura scolastica e la villa comunale.

La sera di sabato 12 ottobre il responsabile dell’illuminazione pubblica di San Fratello, il sig. Delfio Vieni, è stato chiamato dai carabinieri dell’omonima stazione per ripristinare il servizio interrotto in quanto il quadro generale era stato forzato, lo sportello rotto e l’interruttore generale spento.

Si è creato così un disservizio alla comunità cagionato da ignoti che, forse pensando di mettere in cattiva “luce” l’attuale amministrazione guidata dal dott. Francesco Fulia, ha solo prodotto lamentele e allarmismi.


Grazie al rapido intervento dei carabinieri e del responsabile tutto è stato risolto in tempi brevi. Nella struttura adibita negli anni scorsi a scuola, i containers, in seguito agli eventi calamitosi che hanno colpito il nostro territorio nel febbraio del 2010, posizionati all’interno del campo sportivo comunale, ignoti, hanno forzato alcune porte e messo a soqquadro alcune aule, compreso il laboratorio di chimica ma comunque senza rubare niente.


Anche la villa comunale è stata attenzionata dai vandali, nelle sere scorse alcuni ignoti hanno scavalcato l’inferriata e forzato il chiosco all’interno della stessa.

Questa amministrazione si rammarica per questi episodi che, benché isolati, sono da condannare in maniera energica, in quanto distanti dall’indole della maggioranza dei sanfratellani che sono rispettosi delle strutture, delle regole e della convivenza civile.


Commenti

Post più popolari