Una camminata "galloitalica" nel bosco di San Fratello

Interessante iniziativa del gruppo Facebook San Frareu - Zzea parduoma u dialott dû nasc paies.

Oltre 2.000 amici seguono il gruppo Facebook, San Frareu - Zzea parduoma u dialott dû nasc paies (San Fratello qui parliamo il dialetto del nostro paese). Un gruppo social davvero molto singolare, poiché tutti i 2.000 amici virtuali aderenti, comunicano (o provano a farlo) utilizzando la lingua galloitalica di San Fratello. Il gruppo sin dalla nascita ha avuto un enorme successo riscuotendo consensi oltre ogni aspettativa. È ormai diventato un cult della rete per ogni sanfratellano residente e non, ma anche per curiosi e studiosi di lingue, tutti pronti a cimentarsi nella scrittura dell’antico dialetto sanfratellano.

In questi anni di attività il gruppo ha pubblicato centinaia di documenti scritti in galloitalico (alcuni anche inediti). Dall’altra parte una sconfinata ondata di informazioni sono giunte proprio dai lettori/amici del gruppo, che grazie a commenti, racconti, aneddoti ed impressioni varie hanno contribuito ad aumentare e arricchire l’ormai vasto repertorio del galloitalico scritto.

Oggi due degli amministratori del gruppo si trovano in vacanza a San Fratello, ed hanno pensato l’ennesima iniziativa per valorizzare il territorio di San Fratello. Infatti Carmelo Faranda e il prof. Pino Foti, hanno deciso di svolgere una camminata nel bosco fra amici. L’avviso, ovviamente scritto in galloitalico (e tradotto da noi per tutti i lettori di sottolapietra) chiarisce che si tratta solo di una camminata in compagnia, pertanto chi vuole aggregarsi, senza impegni e, soprattutto, assumendosi le proprie responsabilità in quanto trattasi di una semplice passeggiata nei boschi fra amici, può farlo senza alcun problema. 



Giovedì 13 agosto alle ore 7,30 gli amministratori si ritroveranno con chiunque decida di partecipare, presso Portella Femmina Morta, per poi dirigersi verso il Lago Maulazzo. Tutto il percorso previsto è di circa 7-8 Km, per una durata di 2 ore circa o poco più. Per maggiori informazioni vi preghiamo di contattare direttamente il gruppo. Qualora l’iniziativa riscuota successo si provvederà all'organizzazione di una seconda tappa sul Monte Vecchio. Inoltre i due amministratori promettono interessanti notizie da dare ai partecipanti. Ovviamente consigliamo a tutti i partecipanti di utilizzare la lingua galloitalica.

Commenti

Post più popolari