Questo fine settimana parte il Campionato di Terza Categoria

CALCIO
Il San Fratello si presenta con una formazione fuori classifica per far crescere i giovani del luogo.

Angelo Giordano.
L’attesa è finita, ancora due giorni e, dopo numerosi slittamenti, riprenderanno finalmente i campionati di terza categoria. Per la gioia di chi si allena da mesi per dare in campo il meglio di sè, e di chi non aspetta altro che andare ad incitare i propri amici e beniamini sui campi in terra battuta del circondario. 

Sorprese nella stilazione dei gironi, con San Mauro e Finale cedute dalla delegazione palermitana a quella barcellonese. Due gironi che in ogni caso si preannunciano altamente qualitativi. Basti ricordare lo scorso campionato, con squadre come il Finale e il Polizzi che a tratti si sono dimostrate migliori di ogni altra, e che anche quest’anno ai nastri di partenza della terza, o le varie Green Tusa, Castelluccese e Mistretta, che hanno tenuto testa alla grande al San Fratello, che tanto bene sta facendo nel campionato di seconda categoria.

Andando con ordine, nel girone barcellonese, il calcio d’inizio sarà dato da San Mauro e Green Tusa. I primi, guidati quest’anno da Mauro Glorioso, hanno dato un’impronta prettamente locale alla squadra, puntando sui ragazzi di San Mauro, con alcuni innesti del calibro dei fratelli Botindari e di Lucio Nicolosi a fare da chioccia. Il Green Tusa, a lungo in testa allo scorso campionato, ha nell’eterno Massimo Patti la propria punta di diamante. 

Curiosità nel veder scendere in campo l’Asd Finale, considerata dagli addetti ai lavoro la favorita del girone. Ad un gruppo già solido, giunto secondo lo scorso anno nella regular season, si sono aggiunti giocatori del calibro di Sandro Tumminello (nella doppia veste di allenatore e giocatore), Fabio Madonia e Marco Martorana, protagonisti nella scorsa stagione con l’Acquedolcese in prima categoria. 

Per il Finale il primo impegno stagionale sarà soft, contro un San Fratello che, come detto, si sta ben comportando in seconda categoria, ed in terza si presenta fuori classifica. L’Acr Castelluccese ospiterà invece il Mistretta. I padroni di casa, molto rinnovati, a partire dal comando tecnico, affidato a Randazzo, ex Mistretta (campionato di Promozione), possono avvalersi della presenza in rosa di Pietro Rivilli, che con mister Randazzo ha fatto vedere grandi cose nella scorsa stagione, oltre che lo zoccolo duro locale che risponde ai nomi, fra gli altri, di Antonio Viglianti e Cesare Mammana. Lo Stefano Catania, compagine di Mazzarrà Sant’Andrea riceverà invece l’Acquedolci, mentre, per motivi logistici dovuti alla recente affiliazione, slitterà l’esordio del Tortorici e del Caronia.

Nel palermitano c’è grande attesa nel vedere all’opera i giovanissimi ragazzi dello Sporting Cefalù. La squadra di mister Nicola Glorioso, dopo un brillante pre-campionato, farà visita al sempre ostico Alia. Per Pasquale Marsala e compagni sarà subito un test molto impegnativo. Fra le madonite, la squadra più attrezzata, pare essere il Polizzi, che quest’anno avrà fra le sue file un grande bomber del calibro di Ciccio Norato. 

Anche in questo caso si preannunciano fuochi d’artificio sin da subito, alla prima c’è infatti Polizzi-Real Trabia, squadra molto ben attrezzata per i vertici della classifica. Molte aspettative ricadono sul Bompietro, che dopo qualche anno ritorna in terza categoria, con l’obbligo di pensare ad un’immediata risalita in seconda. Il Real Casale, fuori classifica, sarà il primo test stagionale. Nel bellissimo stadio di Santa Flavia andrà in scena Sant’Anna-Alimena, con gli ospiti vogliosi di rifarsi da due stagioni concluse lontano dai play-off. Sporting Termini-Colomba Bianca chiuderà il programma della prima giornata.

fonte: cefaluweb.com

Commenti

Post più popolari