L'intero versante a rischio frana

CRONACA
Per gli smottamenti che si verificano a ogni abbondante pioggia.

Salvatore Mangione.
SAN FRATELLO - L'intero versante di ponente dell'abitato, necessita di un vero e proprio monitoraggio a causa degli smottamenti che si verificano a ogni abbondante pioggia. Sin dalla sommità della famosa Roccaforte, simbolo del centro abitato, sono ormai diverse le zone che presentano criticità. Il distacco di oltre un metro di una parte di roccia, che minaccia di scendere a valle insieme alla zona antistante la vecchia Basilica di San Nicolò di Bari, evidenzia diverse feritorie anche profonde. 

Alcune abitazioni della via Nove Settembre e Crocifisso presentano fessure in diversi angoli fino alla piazza antistante la Chiesa Battistero ottagonale e la piazza antistante con il corollario di vecchie abitaziobni in disuso ma con evidenti ferite e squarci profondi.

Nella fascia sottostante, l'avallamento della via Libertà è praticamente perenne e l'intero territorio comprendente le Fontanine, S. Antonio, fino a Gramignone e le Nocciole, manifesta in diverse zone sorgenti d'acqua che appaiono e scompaiono. Un vero abbandono del territorio che risale ormai ad ataviche trascuratezze per non parlare poi di tutta la fascia interessata dall'enorme frana che da cento anni è stata completamente abbandonata a se stessa. Senza alcun intervento, anzi più volte oggetto di scempio. Non sono mancate anche le follie di che ad esempio ha pure avuto l'ardire di costruire stalle con abitazioni che all'improvviso sono scomparse alla vista degli stessi proprietari.

A quando una mappatura e interventi idonei per la sicurezza dei passanti e la serenità dei proprietari? Sarebbero auspicabili anche opportuni studi sul territorio in considerazione del fatto che oltre a demolire e fare scomparire un piccolo quartiere che era sopravvissuto alla frana, se non fosse stata costruita solo qualche paratìa, non c'è mai stato un vero intervento di salvaguardia e di protezione ambientale. Occorre, a detta di molti un intervento appropriato per la viabilità rurale. 

fonte: gazzetta del sud

Commenti

Post più popolari