Presentato il volume di Mangione sui proverbi sanfratellani

CULTURA
La raccolta contiene circa cinquecento proverbi, che fanno parte della cultura contadina, con una sintesi per argomento e oltre cinquanta foto inedite.

Santina Folisi.
CARONIA - Successo per la presentazione della seconda edizione del libro "Antologia dei proverbi sanfratellani nel trilinguismo galloitalico-siciliano-italiano di Salvatore Mangione e di Angelo Santoromita Villa (Armenio Editore S.r.l. di Brolo), svoltasi a palazzo Cangemi di Caronia.

L'interessante momento culturale è stato aperto dall'assessore Vittorio Alfieri, il quale, nel sottolineare il fascino che conserva il libro, si è soffermato sui significati dell'opera e dunque, sul frutto di saggezza popolare e filosofia di vita del proverbi, sulla bellezza del trilinguismo, sulla salvaguardia del patrimonio immateriale sanfratellano.

Salvatore Mangione nell'illustrare l'opera, ha parlato della foto, riportata in copertina, risalente al 1973, che racconta una "Festa degli alberi" trascorsa con i suoi alunni di Caronia Montagna, ricordando la prematura scomparsa di due di essi: Giusy Di Giorgio e Caterina Grimaldi, e che, essendo per lui "la foto più bella della mia vita e della mia carriera" è stata scelta come elemento grafico del libro.

Ancora, ha detto, che la Raccolta contiene circa cinquecento proverbi, che fanno parte della cultura contadina, con una sintesi per argomento e oltre cinquanta foto inedite e ha sottolineato i forti legami affettivi esistenti tra gli abitanti sanfratellani e quelli caronesi, tanto da ritenersi, tra loro, "cugini".

Nel cuore della presentazione, l'autore, ha sciorinato aspetti storici, religiosi, tradizionali, linguistici di San Fratello e dei Nebrodi e in particolare, sulla sua unicità del dialetto, gallo-italico, che assieme agli altri idiomi gallo-italici-siciliani, individua le particolari "isole linguistiche" presenti in Sicilia e che, pertanto, continuerà a esistere grazie alle generazioni che in esso si identificano e alle produzioni letterarie.

Dopo il breve spazio dedicato agli interventi del pubblico, l'assessore Alfieri ha concluso, ringraziando Salvatore Mangione che "ci ha divertiti ed eruditi". Intanto, un incontro di festa concordato con gli alunni della foto del 1973, presenti al convegno, è stato programmato per il prossimo mese di agosto.   

fonte: gazzetta del sud

Commenti

Post più popolari