Caccia aperta al commando, Controlli serrati sui Nebrodi

CRONACA
Lo Stato risponde alla mafia dei Nebrodi. Domani manifestazione a S. Agata, in serata arriva Alfano per incontrare Antoci, nominato da Renzi subcommissario PD a Messina.

Massicia offensiva dello Stato dopo l’attentato del Parco dei Nebrodi contro Giuseppe Antoci. Da stamani i carabinieri setacciano il territorio messinese tra Cesarò, Caronia e San Fratello. Impiegati circa 50 uomini, tra cui il reparto specializzato dei Cacciatori di Calabria. Intanto proseguono le indagini della Squadra mobile della polizia, coordinata dalla Dda messinese.


Domani a S. Agata Militello
I Sindaci dei Nebrodi, la FAI Anti-racket nazionale rappresentata dal presidente onorario Tano Grasso e dal presidente nazionale Pippo Scandurra, il coordinatore provinciale della FAI Messina Giuseppe Foti e l’Associazione Pio La Torre, rappresentata dal presidente Vito Lo Monaco, hanno organizzato una grande manifestazione per dire No alle mafie e di solidarietà a Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi ed alla Polizia di Stato, che da mesi si occupa della sua tutela, con l’adesione dei Sindacati confederali, la Fondazione Caponnetto e Libera Messina. Alla manifestazione sono invitati e parteciperanno tutte le associazioni antiracket della Sicilia, le organizzazioni sindacali, le scuole, la società civile ed i cittadini dei Nebrodi, che intendono esprimere il loro sostegno ad Antoci ed alla Polizia di Stato, con un corteo che, alle ore 10 di domani, sabato 21 maggio, partirà dalla sede del Parco dei Nebrodi, proseguirà per alcune vie della cittadina con il passaggio dalla sede del Commissariato di Polizia di Stato di Sant’Agata e si concluderà in piazza Castello, dove è previsto l’intervento di istituzioni regionali e nazionali.

Alfano incontra Antoci
Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano sarà domani a Sant’Agata Militello per incontrare il Presidente dell’Ente Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. Alfano sarà alle 18,30 al Commissariato di Polizia dove, oltre Antoci, saluterà il Dirigente Daniele Manganaro e gli agenti di scorta che hanno sventato l’attentato contro il Presidente del Parco.

Renzi nomina Antoci subcommissario Pd a Messina
“Ho deciso, in accordo col segretario nazionale del Pd Matteo Renzi e la segreteria nazionale di nominare subcommissario di Enna e Messina Giuseppe Antoci”. Lo annuncia Ernesto Carbone commissario del PD di Enna e Messina. “La sua integrità, il suo profondo senso dello stato e delle istituzioni – aggiunge Carbone – non possono che motivare al meglio e fornire linfa nuova al Pd che giorno dopo giorno qui stiamo ricostruendo. In zone come queste, difficili e complicate, c’è bisogno di uomini della statura di Giuseppe per dimostrare ancora una volta che il nostro partito è in prima fila nella battaglia contro la mafia e il malaffare. Nessuna zona grigia. Il nostro unico interesse è il bene della cosa pubblica. Solo così la sicilia potrà finalmente essere conosciuta non più come terra di cosa nostra, ma come terra degli uomini liberi”. Sul caso interviene anche la commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera: “L’attentato al Presidente del Parco dei Nebrodi è un fatto gravissimo, compiuto con modalità tipicamente mafiose. La Commissione Ambiente si recherà al più presto in missione in Sicilia per incontrare Giuseppe Antoci e le autorità locali, non solo per portare la solidarietà del Parlamento ma anche per comprendere bene la situazione sul campo e rafforzare la presenza dello Stato”, ha affermato Ermete Realacci, presidente della Commissione, a margine dell’audizione stamane del ministro Galletti.

Fonte: gazzetta del sud, giornale di sicilia, amnotizie.it, glpress.it

Commenti

Post più popolari