Coppa Sicilia, La Stefanese ipoteca il passaggio del turno contro il San Fratello

CALCIO
Primo tempo a senso unico per i padroni di casa, nella ripresa gli ospiti sprecano.


Antonio Longo.
Santo Stefano di Camastra. In vista del debutto in campionato, che avverrà domenica prossima nel derby con l'Acquedolci, l’impatto con la Prima Categoria non sorride al San Fratello, che nella prima partita della Coppa Sicilia subisce un 0 a 2 a Santo Stefano che vale più di una ipoteca per il passaggio del turno degli arancioneri guidati del tecnico sanfratellano Antonio Reale.

La gara si mette subito in discesa per i padroni di casa che a 4’ ottengono un calcio d’angolo dopo una splendida punizione di Paone con pronta risposta di Bontempo, tra i migliori in campo del San Fratello. Lo stesso numero 1 ospite non può nulla sul successivo calcio d’angolo che porta al vantaggio di Naro.

Gli ospiti provano a tessere una manovra offensiva per giungere al pareggio ma subiscono le incursioni in contropiede dei veloci attaccanti della Stefanese. Al 35’ su splendida palla di Paone, Cesarino è un fulmine a bucare la difesa sanfratellana e anticipare Bontempo in uscita. Il 2 a 0 galvanizza i padroni di casa ancora pericolosi con Naro che si presenta solo davanti a Bontempo, bravo a chiudere lo specchio della porta. Il primo tempo del San Fratello è riassumibile in un'occasione per Carbonetto fermato da Musumeci in uscita, e Gerbino fermato da un sospetto fuorigioco.

Nella ripresa la Stefanese tira i remi in barca e lascia la manovra in mano al San Fratello che prova con insistenza a trovare la via della rete che potrebbe lasciare aperto il discorso qualificazione, per gli ospiti la migliore occasione giunge sui piedi di Carbonetto che servito da Mangione in area colpisce il palo a portiere battuto. Mentre le conclusioni di Galati, Nicosia e Gerbino non impegnano più di tanto la retroguardia di casa. 

Per i padroni di casa invece due palle gol sempre con Naro, il migliore in campo, nella prima inciampa sulla palla al momento della conclusione in porta dopo una fuga in contropiede, nella seconda si procura il calcio di rigore che sbatte sulla traversa. Risultato finale che lascia con una certa tranquillità i padroni di casa in vista del ritorno, il 5 ottobre a San Fratello, dove la Stefanese potrà contare anche sui rientri di Patti, Arno e Craccò.

Nonostante la sconfitta si dichiara soddisfatto della prestazione della sua squadra il tecnico del San Fratello, Carmelo Emanuele: “Il gol iniziale ha permesso alla Stefanese di giocare sfruttando nei migliore dei modi le caratteristiche dei loro attaccanti, comunque sono soddisfatto per come abbiamo giocato contro una delle favorite alla vittoria del torneo, soprattutto nel secondo tempo dove abbiamo creato qualche palla gol. Se vogliamo mantenere questa categoria c’è ancora da lavorare e da crescere. Per quanto riguarda la coppa ci sono ancora 90 minuti e proveremo fino al fine a giocarcela, anche se sarà durissima”.   

Commenti

Post più popolari