Rete ospedaliera e salute sui Nebrodi.

SANITA'
Sabato dibattito a Sant’Agata Militello.

Giuseppe Romeo.
Si terrà Sabato 21 Gennaio presso il salone dell’istituto Sacro Cuore di Sant’Agata Militello un dibattito aperto che vedrà al centro del confronto l’ultima ipotesi di riorganizzazione della rete ospedaliere in Sicilia, già trasmessa al Ministero dall’assessorato regionale alla salute. 

Il dibattito rientra nelle attività del coordinamento delle cosiddette aree interne, e sarà occasione per affrontare le problematiche complessive del settore sanitario sui Nebrodi ed i livelli di assistenza garantiti ai residenti di tale vasto bacino che fa riferimento al presidio ospedaliero di Sant’Agata Militello e a quello di Mistretta. Nemmeno l’ultima bozza di rete ospedaliera, con la designazione di ospedali di base per Patti e Sant’Agatata, e di presidio in zona disagiata per Mistretta, sembra aver soddisfatto appieno tanto i rappresentanti sindacali quanto gli addetti ai lavori.

Nei giorni scorsi, infatti, erano state le sigle riunite di Cgil, Cisl e Uil a lanciare l’allarme su una “penalizzazione dell’area tirrenico nerodiea” e sul rischio di smantellamento delle reti dell’Infarto e delle Nascite con seri pericoli per la popolazione dei Comuni montani e disagiati. Anche il cardiologo Salvatore Oriti, coordinatore dell’incontro in programma Sabato, cui è attesa la partecipazione di numerosi esponenti politici del territorio, esprime senza mezzi termini il proprio disappunto. 

“Ritengo che il disegno perverso di smantellare due Presidi Ospedalieri messi nelle condizioni di offrire servizi di qualità per un Territorio che va da Tusa a Capo D’Orlando, con quest’ultimo atto , riguardante l’ennesima rimodulazione della Rete Ospedaliera, si avvia all’epilogo finale. Un infernale sandwich che ci vuole propinare la Regione – scrive Oriti – contro cui dobbiamo, con l’opportunità offerta dall’area interna nebrodi, richiedere al ministero della sanità di riassegnare agli ospedali di Sant’Agata-Mistretta la formula di Ospedali Riuniti, rivendicare l’attribuzione di Centro Spoke come in ultimo concesso agli Ospedali Barcellona/Milazzo, difendere l’Autonomia dei Riuniti, garantendo i Servizi primari”.

fonte: amnotizie.it

Commenti

Post più popolari