Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2021

In attesa dell'alba sanfratellana

Immagine
  È difficile trovare l'alba dentro l'imbrunire cantava il maestro Franco Battiato, recentemente scomparso, nella sua famosa canzone Prospettiva Nevsky nel lontano 1980. Accostamento che, purtroppo, calza a pennello per la storica cittadina di San Fratello. L'emblema della decadenza sanfratellana è il centro storico, abbandonato e dimenticato da tutti. Il manifesto di tanta incuria è la stessa Roccaforte, sede di un antico castello medievale, mai inserita in un piano di riqualificazione che dovrebbe portare ad un minimo di fruizione del sito, con la creazione di un belvedere. Poco distante i ruderi malmessi dell'antica San Nicolò, e ancora più giù attende l'inesorabile destino la chiesetta ottagonale del Crocifisso, destinata a collassare su se stessa. Dalla piazzetta del Crocifisso è possibile osservare un vasto territorio violentato dall'uomo con i monumentali ruderi della storica frana del 1922 che nessuno ha mai pensato di recuperare. Il degrado raggiunge li

40 anni fa l'album perfetto di Franco Battiato

Immagine
  Ormai una decina d’anni fa, spulciando fra i dischi e le cassette dei miei genitori, ricordo il mio stupore nel vedere come, in mezzo a decine di 45 giri degli anni 60, spuntasse una musicassetta del 1981, "La voce del padrone", di  Franco Battiato . Perché mai i miei genitori, rimasti a Nico Fidenco e i Dik Dik, l’avevano comprata? La risposta è semplice, anche se ho impiegato qualche anno per scoprirlo: nei primi anni 80 Battiato era diventato qualcosa di imprescindibile, per chiunque ascoltasse un po’ di radio o vedesse un po’ di tv. Stupore doppio: come fu possibile che un disco di canzoni pop così raffinate e dai testi così cervellotici riuscisse a vendere oltre un milione di copie (primo nella storia della discografia italiana)? La risposta, in questo caso, è ancora più semplice: ci si trova di fronte a sette canzoni praticamente perfette e intelligenti e, cosa non da poco, orecchiabili e persino ballabili. Tutte le carte in regola (qualcuno più colto direbbe "pi

La “Bibliografia sui Santi Fratelli Martiri Alfio, Filadelfio e Cirino”, il nuovo libro di Benedetto Iraci

Immagine
di Giuseppe Foti Giunge in libreria la “Bibliografia sui Santi Fratelli Martiri Alfio, Filadelfio e Cirino” del professore Benedetto Iraci. A San Fratello, sarà possibile acquistare il libro presso la rivendita Tabacchi Maggiore. In aggiunta, si può anche richiedere il libro sul sito dell’editore Montedit di Melegnano (MI): http://www.montedit.it/schedalibro,3131?fbclid=IwAR142qBlkYMqG29N44BNyeu5EU5umqfUd2aWmmpK-BvPli9FlD-Np-bZtog ; sul sito di IBS:  https://www.ibs.it/bibliografia-sui-santi-fratelli-martiri-libro-benedetto-iraci/e/9791259510563 ;   o, ancora, su Bookdealer:  https://bookdealer.it/libro/9791259510563/bibliografia-sui-santi-fratelli-martiri-alfio-filadelfio-e-cirino . La notizia di questo pregevole lavoro era già apparsa su diversi organi di informazione, al momento della sua consegna alle stampe. A questi si rimanda, quindi, per maggiori ragguagli:   http://sottolapietra.blogspot.com/2021/05/la-documentazione-sui-santi-fratelli.html   https://www.ilsycomoro.it/2021/05/