Rifiuti, nulla di fatto per la costituzione del Srr

Nessun accordo per la costituzione dell’ente che dovrebbe sostituire l’Ato.


Ancora una fumata nera per la costituzione della Srr in provincia di Messina, la società che per legge dovrebbe sostituire l’Ato rifiuti dal 30 Settembre prossimo. La riunione dei sindaci della fascia tirrenico – nebroidea non ha infatti raggiunto l‘obiettivo, arenatasi stavolta su alcuni nodi di natura amministrativa.

In particolare le divergenze si sono registrate sulla composizione del consiglio di amministrazione. Sotto accusa la circolare 221 dell’assessorato regionale all’energia che non ammette la nomina di un sindaco nella qualità di amministratore; divergenze anche riguardo la composizione del consiglio, che i sindaci chiedono sia formato da cinque persone mentre in base alle vigenti normative la composizione si limiterebbe a tre, di cui due componenti della pubblica amministrazione.

I sindaci hanno così deciso di rinviare le discussioni al prossimo 30 Aprile. Chiesto inoltre un incontro, sempre a Sant’Agata, col direttore del dipartimento regionale Marco Lupo, che possa servire a sciogliere i nodi più importanti. Il passaggio delle Srr è comunque un atto indispensabile e propedeutico per giungere all’unico sviluppo possibile per la gestione dei rifiuti, la costituzione degli Aro, i piccoli consorzi territoriali tra comuni.

fonte: Am Notizie

Commenti

Post più popolari