La scuola di San Fratello tornerà autonoma

Concessa la deroga grazie alla presenza sul territorio della lingua galloitalica.


Dal prossimo anno scolastico la scuola di San Fratello non solo recupererà l’edificio delle scuole medie, ma dovrebbe quasi con certezza riappropriarsi dell’Autonomia Scolastica.

Secondo la regolamentazione regionale degli ultimi mesi, votata al taglio dei costi, molti istituti che non raggiungevano un numero di studenti consistente sono stati accorpati fra loro per formare un unico distretto scolastico. E così di recente anche la scuola Manzoni di San Fratello è stata accorpata all’istituto Verga di Acquedolci.

Secondo il piano regionale che vede a capo dell’operazione “Dimensionamento Scolastico” il dott. Domenico Giubilaro Dirigente dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione, sarebbero 54 i distretti scolastici previsti in tutta l’isola, ma allo stesso tempo sono previste delle deroghe speciali.


La comunità di San Fratello rientra fra queste eccezioni poiché riconosciuta territorialmente come minoranza linguistica di rilievo, grazie alla presenza del galloitalico. E così, come altre minoranze linguistiche presenti sul territorio siciliano, anche la scuola Manzoni di San Fratello, sarà nuovamente riconosciuta autonoma dal prossimo anno scolastico.

“È un passo importante – conferma il sindaco di San Fratello, Salvatore Sidoti Pinto – perché l’autonomia scolastica permetterà di continuare la coltivazione della nostra cultura legata inscindibilmente alla lingua galloitalica, riconosciuta quale patrimonio immateriale dell’Unesco”. [C.E.]

Commenti

Post più popolari