Terza serata di Beneficenza in favore della "Casa della Solidarietà"

Sabato 8 Febbraio alle ore 20,30 presso il Ristorante il Cerro con musica, balli e animazione.

di Raffaella Nardone.
Madre Teresa di Calcutta diceva: QUELLO CHE FACCIAMO E’ SOLO UNA GOCCIA NELL’OCEANO MA SE NON LO FACESSIMO L’OCEANO AVREBBE UNA GOCCIA IN MENO.

Perché è nata l’idea della casa della solidarietà.
Qualche mese fa mi sono trovata involontariamente testimone di una situazione di bisogno, collegata ad uno stato di degrado ed abbandono inimmaginabile nel 2013 ed in particolar modo a San Fratello, dove la solidarietà e l’umanità è (per quello che io conosco) molto sentita.

Sono entrata per caso nell’abitazione di un nostro concittadino, quello che ho trovato e visto mi ha sconvolto, una casa fatiscente e degradata, dove la cosa più semplice per un vivere civile inesistente, una casa pericolante con travi e tegole rotte, servizi igienici inesistenti o quasi.

Non potendo far finta di nulla, visto anche l’approssimarsi dell’inverno, abbiamo cercato di risolvere quest’emergenza o almeno a provarci. Abbiamo parlato con Padre Salvatore, il quale si è subito attivato per aiutarci e, con il suo interessamento, è stata trovata una sistemazione provvisoria per questa persona in attesa di una soluzione diversa.

La soluzione si è presentata con un grande gesto di solidarietà da parte della Parrocchia che ha pensato di acquistare una piccola casa nel Centro storico (dove le case costano ancora poco). Dei locali acquistati dalla Parrocchia e che saranno messi a disposizione della comunità per situazioni di emergenza, come in questo caso.

A questo punto si è presentato il problema della somma per l’acquisto e la ristrutturazione. Il materiale per i lavori sarà donato da cittadini volenterosi, ma il problema danaro per l’acquisto persiste, per questa ragione abbiamo pensato alle “cene di Beneficenza e di Solidarietà”.

Un’iniziativa sostenuta dall’Associazione ONLUS VolereVolare, dalla Caritas Iterparrocchiale ed in prima persona da Padre Salvatore Di Piazza.

Quest’iniziativa partita quasi in sordina comincia ad acquisire sempre più importanza ed interesse.

Nella prima serata, fatta il 29 novembre 2013 sono stati raccolti € 415, a questa serata abbiamo aggiunto anche l’iniziativa dei mercatini di Natale, ed anche in quest’occasione abbiamo raccolto € 250; la seconda serata di beneficenza fatta il 17 gennaio ci ha consentito di raccogliere altri € 250. Facendo il totale fino a questo momento abbiamo consegnato per “La Casa della Solidarietà” a Padre Salvatore € 915.

Confidando nella collaborazione e l’altruismo dei Sanfratellani, che fin’ora non è mai mancato, abbiamo organizzato insieme alla Scuola di Danza 3Dance di Donatella Emanuele un’altra serata di beneficenza e solidarietà per il giorno 8 Febbraio 2014, con l’animazione di Antonio Latteri e Giuseppe Mirenda e, l’esibizione delle allieve della Scuola di Danza 3 Dance.

Auspichiamo nella massima partecipazione. Credo che aiutando gli altri aiutiamo anche noi stessi e questo ci fa sentire migliori. 


La solidarietà per l’Associazione VolereVolare e per la Caritas è lo scopo principale ed è importante, ma da soli non è sufficiente, per questo chiediamo l’aiuto di tutti. Il nostro motto “Aiutaci ad aiutare insieme si può fare“ non è mai stato cosi necessario. Insieme si può fare molto, oltre che per quest’iniziativa anche per altre che sicuramente sarà necessario attuare. La situazione è molto critica ed aiutandoci, insieme, possiamo affrontarla al meglio.


Madre Teresa diceva: QUELLO CHE FACCIAMO E’ SOLO UNA GOCCIA NELL’OCEANO MA SE NON LO FACESSIMO L’OCEANO AVREBBE UNA GOCCIA IN MENO. Essere solidali, umani, interessati ai problemi degli altri ci fa diventare persone migliori, l’altruismo ci fa vivere meglio.

Madre Teresa diceva anche: SE FAI BENE TI ATTRIBUIRANNO SECONDI FINI, NON IMPORTA, FAI BENE.

In quest’iniziativa secondi fini non ce ne sono, il solo fine ed il solo interesse è quello di fare qualche cosa per chi ha bisogno, nient’altro.

Grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato fin’ora e ci aiuteranno in futuro, la  CASA DELLA SOLIDARIETA’ è un obbiettivo ambizioso, ma insieme ci possiamo riuscire.

Commenti

Post più popolari