"Accendete la pubblica illuminazione nel quartiere Stazzone!"

Su iniziativa del Comitato San Nicolò i residenti del quartiere chiedono la riparazione dell'impianto di illuminazione pubblica, ancora danneggiato dopo quattro anni. 

Con una missiva indirizzata al Sindaco di San Fratello e al Comando dei Carabinieri, il Comitato Cittadino Chiesa San Nicolò Nuova chiede espressamente la riparazione della pubblica illuminazione nel quartiere Stazzone

Facendo seguito alla richiesta del 15.01.2013 prot. 501 – si legge nel comunicato - , a nome di tutti i residenti nel quartiere Stazzone che sottoscrivono la presente, si richiede alla S.V. di voler provvedere con una certa sollecitudine alla pubblica illuminazione del suddetto quartiere.

I cittadini che vi risiedono devono essere considerati alla pari di tutti gli abitanti di San Fratello, visto gli enormi disagi di tutti i giorni, (strade dissestate, tombini rialzati che non fanno defluire l’acqua piovana, edifici pericolanti da demolire) si chiede che almeno nelle ore notturne vi sia una certa visibilità per la sicurezza e l’incolumità di tutti, (pedoni ed automobilisti) inoltre la S.V. saprà che i residenti nel quartiere Stazzone hanno regolarmente pagato la TARES dove fra tutte le tasse incluse vi è anche il contributo per la pubblica illuminazione.

Nonostante siamo consapevoli delle difficoltà tecniche, burocratiche ed economiche, chiediamo che dopo oltre quattro anni dal dissesto vi sia un minimo di vivibilità e sicurezza nel suddetto quartiere, inoltre invitiamo la S.V. a voler effettuare un giro nel quartiere in ore serali per rendersi conto di tutti i problemi. Fiduciosi di un immediato intervento si ringrazia.

Il comunicato è stato firmato dal Presidente Antonino Emanuele e da tutti i residenti nel quartiere. [fonte: Comitato Cittadino Chiesa San Nicolò Nuova]



Commenti

Post più popolari