La colonna sonora di San Fratello

Con l’inizio della Quaresima le serate Sanfratellane si colorano della musica dei Giudei.



di Carmelo Emanuele.
E’ iniziata la Quaresima e già da qualche giorno San Fratello si prepara all’evento per eccellenza che racchiude al suo interno gran parte delle antiche e misteriose tradizioni del paese nebroideo, la Settimana Santa. 

E mentre le donne si avvicinano all’evento con lo spirito religioso che da sempre le contraddistingue, gli uomini compiono insieme i primi passi di coesione e fratellanza, verso la formazione e il consolidamento del gruppo di giudei che si esibirà durante il triduo. 




Come ormai accade da decenni le serate Sanfratellane della quaresima sono caratterizzate dalle trombe in prova. E gli squilli si sentono a rimbalzo da un capo all’altro del paese, una colonna sonora che accompagnerà la popolazione fino alla notte del Venerdì Santo, poi di nuovo il silenzio.

Vale la pena ricordare che i tanto temuti Giudei del passato, raccontanti da scrittori dell'epoca, sono oggi solo un ricordo. Il giudeo odierno è un uomo fiero della propria Sanfratellanità, tanto orgoglioso quanto inconsapevole protagonista della poesia locale che si tramanda a volte in musica e altre volte a parole. Nel primo caso con le inconfondibili ballate dei giudei, nel secondo con il passionale galloitalico locale.      


Commenti

Post più popolari