Allarme furti, i cittadini chiedono maggiore sorveglianza

Nel mirino dei ladri il territorio di Acquedolci, Caronia e San Fratello.

Nelle ultime settimane in alcuni paesi nebroidei come San Fratello, Acquedolci e Caronia si sono verificati diversi furti di media e grande entità. I ladri hanno agito indisturbati durante le ore del giorno come il tardo pomeriggio e della notte inoltrata, racimolando bottini di svariata natura: oggetti, banconote, animali, mezzi di trasporto e in alcuni casi anche del cibo. 

Questi furti hanno destato grande preoccupazione nei cittadini che hanno vissuto e continuano a vivere giorni di angoscia e terrore, non sentendosi abbastanza tutelati e protetti dalle autorità ed è per questo che chiedono una maggiore attenzione e sorveglianza.

A San Fratello in pieno centro, qualche mese fa, un’anziana signora che vive da sola in casa è stata aggredita e derubata nel tardo pomeriggio; nel quartiere Porta Sottana ignoti hanno colpito in alcune abitazioni per poi dileguarsi senza lasciare tracce. Eppure San Fratello vanta un impianto di video-sorveglianza h24, evidentemente non in funzione.
  
A Caronia nella frazione Marina, sono diversi ormai le segnalazioni di furti in casa, con alcuni colpi che si sono verificati addirittura all’alba, mentre nell’ultima settimana un tabacchino del luogo è stato svaligiato in piena notte.

Anche nelle campagne di Acquedolci e in alcune abitazioni periferiche della cittadina tirrenica si sono verificati alcuni furti. E mentre aumentano le denunce, cresce il sospetto che dietro ai tanti furti degli ultimi mesi ci sia in realtà molto di più dei semplici vandali di quartiere che periodicamente visitano il nostro territorio mettendolo a soqquadro, piuttosto un’organizzazione ben strutturata. E con la crisi il fenomeno è in continua crescita.

Commenti

Post più popolari