La consulta di quartiere è una realtà

Diventa operativo un organo costituito da volontari. Avrà il compito di migliorare la comunicazione fra cittadini e amministrazione.   


E’ diventata operativa la Consulta dei Quartieri a San Fratello. Tale organo, costituito da cittadini volontari che svolgeranno le proprie mansioni gratuitamente, si propone di migliorare la comunicazione tra comune e cittadini, e viceversa. 

Principalmente servirà a raccogliere le istanze di tutti coloro che, a causa di vari motivi, non riescono a recarsi direttamente in municipio; ma la consulta avrà soprattutto il compito di coinvolgere maggiormente tutti i residenti alla vita amministrativa locale.


Da oggi quindi il cittadino di San Fratello avrà un mezzo in più a disposizione per far sentire la sua voce, potrà rivolgersi al proprio referente di quartiere o optare per la comunicazione diretta con l’amministrazione, inoltre, è attivo lo sportello U.R.P. (Ufficio Relazioni con il Pubblico).

Per quanto riguarda la Consulta cittadina, il paese è stato diviso in otto quartieri, con altrettanto rappresentanti: Antonino Latteri (Presidente della Consulta e referente del quartiere Monte Nuovo); Serafina Monastra (Riana); Felicia Mangione (Schiena); Antonino Emanuele (Stazzone); Luigi Carrini (Convento); Giovanni Cardali (Buglio); Raffaella Nardone (San Nicolò); Serafina Favazzo (Porta Sottana e Villaggio Ises).


La consulta si riunirà su convocazione del Presidente. Le riunioni saranno pubbliche e saranno comunicate mediante il famoso social network Facebook, con data è luogo delle varie riunioni.

Il regolamento che dispone diritti e doveri della consulta è visualizzabile a titolo informativo sul sito istituzionale del Comune di San Fratello

“Premetto con ciò – scrive il neo-presidente Latteri - che non è solo con questa innovazione che si risolvano i problemi del nostro paese, ma sicuramente si aggiunge un tassello importante in termini di trasparenza e comunicazione e che quantomeno può portare a risultati per le piccole e medie istanze....o almeno si spera!!!” 

Commenti

Post più popolari