Richiesta chiarimenti alle insinuazioni rese dell’amministrazione comunale e del gruppo consiliare Ricostruiamo San Fratello sul sito “Sottolapietra”

di Salvatore Sidoti Pinto.
“Corre obbligo fare chiarezza, perché spesso dichiarazioni gratuite vengono fatte per trarre vantaggi personali, o peggio ancora per semplice gusto della diffamazione e dell’inganno”, cercano e trovano giustificazione in mancanza di risposte, ad un mandato, privo di concreti riscontri dopo un anno di vita amministrativa.

Ritengo doveroso richiedere chiarimenti nei confronti di generici e approssimative affermazioni rese in calce alle accuse rivolte al Consigliere Scianò.

Non capisco le gratuite denigrazioni, nei confronti delle non meglio definite, precedenti amministrazioni, che in ogni modo hanno reso un servizio alla comunità impegnandosi con competenza e spirito di servizio, ottenendo risultati che sono sotto gli occhi di tutti, che sono una realtà innegabile, realizzate in momenti di particolare disagio sociale.

Momenti di difficoltà economiche a livello Comunale, Regionale e Nazionale che non ostante tutto, siamo riusciti, grazie alla sensibilità del Presidente On. Raffaele Lombardo e dell’Ing. Pietro Lo Monaco, a superare, assicurando assistenza e disponibilità e quant’altro dovevano porre in essere in ordine al mandato che ci era stato conferito.

Tutto ciò per alcuni fa parte di “logiche vecchie, di una politica imputridita, che ha causato lo sfascio di un intero sistema amministrativo, che seguiva logiche affaristiche e predatorie che hanno dilaniato le finanze pubbliche ed impoverito irrimediabilmente la nostra economia, un sistema interamente asservito all’interesse personale ecc…”.

DAL 2008 AL 2013, ritengo di avere reso un servizio al mio Paese, impegnandomi con tutte le mie energie, sfruttando tutte le mie conoscenze, sicuramente nella maniera più opportuna, insieme all’amministrazione, ai Consiglieri comunali ed ai dipendenti comunali tutti, che hanno dato il loro attivo e fattivo contributo per cercare di risolvere i tanti problemi, ottenendo risultati ottimi rispetto anche ad altre realtà che hanno vissuto, purtroppo, situazione peggiori delle nostre.

Non so a quale Amministrazione precedente si rivolga lo scrivente gruppo consiliare, di certo avrà contezza di ciò che afferma; ed allora ispirandomi a quel desiderio di verità e chiarezza, chiedo di chiarire a quale Amministrazione, in ordine temporale si riferiscono quelle invettive, intrise di acredine ed odio, e se oggetto di tali riferimenti dovesse essere l’Amministrazione comunale da me guidata, chiedo con fermezza, di volere trasmettere tutti gli atti che ritenete meritevoli di attenzione, all’Autorità Giudiziaria, per fare luce e chiarezza sulle vostre illazioni.

Qualora ciò non dovesse verificarsi, per mancanza di veridicità su quanto inopinatamente affermato, vogliate ritenervi da me denunziati per calunnie e diffamazione. 

Commenti

Post più popolari