Politica, Scianò e Bosco chiedono chiarimenti sulla nuova giunta

Con una interrogazione i consiglieri comunali Antonio Scianò e Bettino Bosco chiedono chiarimenti al primo cittadino Francesco Fulia in merito alla sostituzione di un componente della giunta.

I consiglieri indipendenti scrivono: “…anche nella qualità di ex componenti di Codesta maggioranza, in seguito alla notizia appresa dai giornali, in cui si parlava di azzeramento della Giunta Comunale per poi sostituire un assessore lasciando immutato tutto il resto, con la presente interrogazione chiediamo di sapere:

1. quale tempistica è stata attenzionata, visto che siamo a fine luglio e la sostituzione riguarda I'assessore al Turismo, segnale di mancata programmazione per manifestazioni estive;

2. perché, quando il gruppo di maggioranza ancora compatto, aveva evidenziato, dicembre 2013, perplessità e proposte attinenti la Sua decisione attuale, non ha dato seguito in quel momento (Le ricordo
che il sottoscritto Consigliere Bosco era capogruppo), determinando malumori nel gruppo con le conseguenti, oramai note, fuoriuscite dalla maggioranza dei sottoscritti;

3. perché, si apprende di aver azzerato la Giunta, quando ciò non corrisponde al vero; infatti ha sostituito un assessore confermando gli altri. Nemmeno la delega di vicesindaco è cambiata; quale è il segnale che ha voluto dare alla popolazione sostituendo solo adesso l'Assessore Mangione?

4. siamo curiosi di sapere i "gravi indizi di colpevolezza" sommati dall'assessore sostituito, nel periodo da dicembre 2013 (data in cui ha confermato la fiducia a Mangione) a luglio 2014.

5. si apprende dalla determina n. 20 del 22/07/2014, che la decisione di azzerare la Giunta è scaturita "da una situazione di stallo (o quasi) nelle attività amministrative e che, perdurando potrebbe comportare pesanti ripercussioni nel proseguimento degli obiettivi del programma politico amministrativo.

Non si comprende in che modo si possa venirne fuori sostituendo un solo componente e riconfermando tutti gli altri. Nell'evitare di dilungare la presente, confidando nelle comunicazioni che vorrà fornire alla cittadinanza, si chiede la risposta per iscritto.

Commenti

Post più popolari