San Fratello vuole tornare protagonista nello sport

Si punta a formare una squadra di calcio e un settore giovanile, ma senza sponsor sarà difficile ripartire.

È una corsa contro il tempo quella che vede protagonista l’A.S.D. San Fratello, che cerca disperatamente fondi per iscriversi al campionato di Terza Categoria 2014/15.

Il progetto abbastanza ambizioso di rimettere in moto il calcio dopo il disastro idrogeologico e politico* del 2010, prevede anche il ritorno del Settore Giovanile, dopo gli anni d’oro che hanno visto tra il 2004 e il 2010 oltre settecento giovani tra 5 e i 12 anni alternarsi con la casacca del proprio paese.

Giorno 1 ottobre è l’ultimo giorno disponibile per potersi iscrivere al campionato, ad oggi abbiamo solamente uno sponsor che fornirà l’abbigliamento di gioco per la prima squadra. Troppo poco! Nonostante i tempi di “vacche magre” è stato chiesto anche un contributo al Comune ma i tempi, a patto che si decida per il finanziamento del progetto sportivo, saranno certamente lunghi.

Come se non bastasse il problema del reperimento dei fondi, persiste ancora il giallo sulla rimozione dei container dentro il Campo Comunale Gagliani, per il ripristino della struttura sportiva. Il sindaco Fulia ha assicurato che la situazione dovrebbe sbloccarsi ad ore.

Inoltre, l’associazione cerca pure di convincere le attività locali a farsi promotori del progetto anche perché, come è risaputo, ci sono agevolazioni fiscali per chi elargisce fondi alle associazioni sportive dilettantistiche, parte integrante del vasto mondo del “no-profit”.

Giovedì 18 settembre alle ore 18,00 si svolgerà un incontro per fare il punto della situazione presso i locali degli spogliatoi del Campo Comunale Gagliani, sono invitati a partecipare tutti coloro che intendono aderire al progetto: giocatori, bambini, genitori, futuri dirigenti, sponsor e chiunque fosse interessato al progetto calcio.

L’appello che lanciamo dalle pagine del blog è quello di informarsi quanto prima presso il proprio consulente per contribuire alla rinascita dello sport a San Fratello, anche con piccoli contributi. L’associazione informa che rilascerà le ricevute per le detrazioni fiscali anche in caso di piccole donazioni.

* Nel 2010 il consiglio d'istituto scolastico, la protezione civile e l'amministrazione comunale decisero per l'occupazione del campo sportivo per la costruzione dei container, e nessun cittadino di San Fratello si è ribellato. La squadra di calcio che disputava il Campionato di Promozione, l'Asc San Fratello si trasferì ad Acquedolci e nei mesi successivi venne ceduta ad alcuni dirigenti locali che la trasformarono in Acquedolcese; il settore giovanile, completo in tutte le categorie ha chiuso i battenti e così la squadra di calcio a 5 che si appoggiava alla società. 

Commenti

Post più popolari