L'Amministrazione comunale di San Fratello in visita a Viggiù

Si rafforza il patto di gemellaggio tra i due paesi.


di Ciro Carroccetto.
Una piacevolissima visita di cortesia sabato 4 e domenica 5 ottobre si è svolta in quel di Viggiù da parte dell’Amministrazione Comunale di San Fratello, guidata dal Sindaco Francesco Fulia, col Vicesindaco Ciro Carroccetto e l’Assessore Fortunata Cardali. L’accoglienza da parte dell’Amministrazione, del neo Sindaco Antonio Banfi, di Fabio Marcazzò, consigliere comunale con delega ai gemellaggi, dei rappresentati delle associazioni e da parte di tutti i nostri concittadini ivi residenti è stata veramente splendida.

La visita guidata all’interno del patrimonio culturale e museale (Museo Enrico Butti, il Parco Butti col Museo del ‘900, e villa Borromeo col Museo dei Picasass), architettonico e ambientale è stata molto interessante grazie alle minuziose e dotte spiegazioni forniteci da Beppe Galli e Giuseppe Scavone, storico Presidente dell’Associazione Culturale Sanfratellani Gallo-Italici di Viggiù. Un particolare ringraziamento, inoltre, va agli amici Filadelfio Crivillaro e Carmelo Faranda per il loro instancabile contributo alla valorizzazione della cultura e delle tradizioni sanfratellane, e all’Associazione Marinai di Saronno, per l’ospitalità offertaci nella serata del sabato.

L’Amministrazione Fulia tiene a sottolineare che negli anni le relazioni istituzionali tra le due comunità si sono consolidate e il legame di amicizia si è progressivamente rafforzato, grazie a un programma di visite e viaggi di gruppo che, negli anni, sono stati sempre più costanti e frequenti. Ricorda con piacere la presenza dei rappresentanti della comunità viggiutese durante i riti della Settimana Santa 2014 e durante i  recenti festeggiamenti in onore di San Benedetto il Moro. Un rapporto, il nostro, ormai consolidato anche da legami e affetti parentali e personali tra singoli cittadini di Viggiù e di San Fratello, legami che contribuiscono alla sostenibilità, nel tempo, e alla valorizzazione del patto istituzionale. Senza questo slancio e questa disponibilità, infatti, niente di tutto ciò sarebbe possibile e i nostri scambi sarebbero poco più che delle semplici visite turistiche. 

Dalla nostra amministrazione e dalla sua comunità si stanno dipanando tante idee e tanti progetti per far sì che il Gemellaggio tra San Fratello e Viggiù continui a crescere in ogni suo aspetto. L’intento è di riaffermare gli impegni assunti nel Patto di Gemellaggio, di sostenere e incrementare vincoli culturali, sportivi, turistici, sociali ed economici e di sviluppare la conoscenza reciproca, la solidarietà e la partecipazione di chi vive e opera nelle due comunità. Con la forza di questo legame, che resiste da tanti anni, e con entusiasmo e  simpatia, si deve guardare al futuro del nostro Patto, per fare in modo che i nostri successori nelle cariche amministrative e i nostri figli possano celebrare tanti altri anniversari. 

Le due comunità hanno ancora moltissima strada da fare insieme per continuare ad arricchirsi reciprocamente. Per fare questo e rafforzare ancora di più i nostri legami, è necessario concordare e definire progetti concreti che possano aumentare la frequenza dei contatti e l’intensità della nostra interazione. E’ a tale scopo e in tale prospettiva che l’Amministrazione chiederà alle associazioni di lavorare intensamente per individuare le azioni più opportune e utili.

L’Amministrazione di San Fratello ringrazia i Sindaci delle comunità di Saltrio e Clivio per la loro cortese partecipazione alla manifestazione e Padre Armando, custode delle anime di quelle tre comunità, per la gentile accoglienza.

Un ringraziamento particolare va ad Antonio, Fabio, Daniela, Salvatore, Antonella, Delfio, Silvia, Bettina, Carmelo, Rosario, Cirino e al nostro grande ministro degli esteri Sebastiano. Un Grazie di cuore a tutti i viggiutesi per la calorosa accoglienza riservataci!                                                                                              

Commenti

Post più popolari