Apriamo la Villa San Benedetto

Il parco urbano è reso fruibile solo nei mesi estivi, ma la struttura potrebbe diventare la sede di numerose attività all'aperto. 

Nei giorni scorsi si è rimesso in moto il movimento calcistico a San Fratello, anche questo evento ha permesso di apprezzare uno dei luoghi maggiormente in voga nella stagione estiva e altrettanto dimenticato nei mesi freddi: la villa comunale San Benedetto il Moro.

Il parco pubblico infatti è stato utilizzato diverse volte come luogo per svolgere la preparazione atletica della nuova squadra del San Fratello, anche in conseguenza dell’inagibilità del Campo Sportivo Comunale Luigi Gagliani, che dovrebbe tornare agibile entro il 2015, per la gioia di tutti gli appassionati di calcio.

Ma tornando alla villa, molti giovani si chiedono perché questo grande parco urbano venga totalmente ignorato una volta iniziato l’autunno. Si potrebbe utilizzare per fare un po’ di sport all’aperto, per fare passeggiate o per far giocare i bambini.

Spesso sentiamo lamentele in riferimento a strutture assenti o servizi inadeguati, in questo caso la struttura c’è e sarebbe anche ottima se tenuta bene. Quanto costa mantenerla fruibile tutto l’anno? Se possibile si potrebbe anche coinvolgere una delle tante associazioni del territorio. Nei paesi costieri, vedi S. Agata, il lungomare e il parco urbano adiacente vengono sfruttati a tutte le ore del giorno e per tutto l’anno, ed in breve diventano anche un punto di riferimento per i giovani.

Il sito della Villa San Benedetto non incoraggia certo i sanfratellani a frequentare il parco urbano, ma i cancelli chiusi tolgono ogni minima speranza di cambiamento. Inoltre, l’idea già messa a progetto nel famigerato piano triennale delle opere pubbliche, che prevede la copertura dell’anfiteatro della villa farebbe proprio al caso del popolo sanfratellano, alla ricerca di luoghi idonei per svolgere eventi artistici e culturali.    


Commenti

Post più popolari