Bollette Ato 2009 a rischio prescrizione

Una interrogazione mette in crisi la società d’ambito per quelle del 2009. Interessati 33 comuni.

di Giuseppe Lazzaro.
Sant'Agata Militello - Potrebbero non essere più dovuti i pagamenti della fatture relative alla raccolta dei rifiuti per l’anno 2009 ed emesse dall’ATO ME 1, dal 30 settembre 2013 in liquidazione, da parte di quei cittadini che all’epoca non hanno pagato le bollette. 

A sollevare il clamoroso caso che potrebbe far saltare il banco sui conti della società d’ambito sono i consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione allo stesso tempo di S.Agata Militello Domenico Barbuzza, Rino Indriolo, Elisa Gumina e Salvatore D’Angelo, con una interrogazione inviata al sindaco Carmelo Sottile ma che riguarda di fatto tutti e 33 i comuni ricadenti nell’ambito dell’ATO 1.
Tutto parte dalla notifica, nel mese di gennaio scorso, a molti utenti santagatesi delle fatture per il servizio rifiuti per il 2009. Il pagamento della Tia (Tariffa Igiene Ambientale) richiesto dall’ATO ME 1 solo a gennaio 2015 potrebbe essere, a detta dei consiglieri, già prescritto in quanto il diritto ad ottenere detto pagamento si annulla in cinque anni. 

A seguito del ricevimento delle fatture molti cittadini si sono già rivolti al Giudice di Pace o alla Commissione Tributaria per chiedere l’annullamento delle bollette. I consiglieri interroganti, sulla scorta di un potenziale accoglimento di una valanga di ricorsi che potrebbe mettere in crisi non solo la società d’ambito ma anche gli stessi comuni soci, chiedono al sindaco Sottile di tutelare la posizione del comune da eventuali situazioni debitorie e di informare la Corte dei Conti per l’accertamento di un possibile danno erariale.

fonte: glpress.it

Commenti

Post più popolari