Il sindaco di Torrenova rilancia il progetto di un Aeroporto dei Nebrodi

Concordi i primi cittadini del territorio sul nuovo progetto e sulla nuova area da destinare.

di Giuseppe Lazzaro.
Torrenova - Torna a decollare, è proprio il caso di dirlo, il sogno della realizzazione di un aeroporto dei Nebrodi. Per questo il sindaco di Torrenova Salvatore Castrovinci, insieme al vice sindaco Ennio Esposito e al presidente del consiglio comunale Massimiliano Corpina, ha convocato una riunione, estesa ai sindaci di vari comuni della provincia, per fare il punto della situazione e svoltasi nell’aula consiliare. 

Una ventina i primi cittadini presenti, tra i quali quello di Capo d’orlando Enzo Sindoni; di Capri Leone Bernadette Grasso; di Acquedolci Ciro Gallo; di Alcara Li Fusi Nicola Vaneria; Francesco Re, primo cittadino di S.Stefano di Camastra; Carmelo Sottile, sindaco di S.Agata Militello; di Frazzanò Gino Di Pane; Carmelo Rizzo Nervo, di Tortorici; Basilio Caruso, di S.Angelo di Brolo; Alessandro Lazzara, di Longi; Vincenzo Biagio Lionetto Civa, di Castell’Umberto; Basilio Ridolfo, di Ficarra; Eduardo Spinella, di Gioiosa Marea; Renato Cilona, di Librizzi ed altri.

La questione aeroporto dei Nebrodi, al centro del dibattito, non è affatto campanilistica. Ne sono prova le preoccupazioni e gli interventi manifestati da tutti i sindaci presenti che hanno intrapreso iniziative di sensibilizzazione e di concreta attività. Lo attesta anche quest’ultima iniziativa in ordine di tempo promossa dal primo cittadino torrenovese, che ha ritenuto opportuno condividere con tutti i sindaci la necessità di elaborare una proposta unitaria tesa a creare una governance di sindaci del territorio per seguire in maniera seria e costruttiva l’iter della realizzazione dell’aeroporto dei Nebrodi che consentirà, se un giorno realizzato, una svolta turistica, economica ed occupazionale  dell’intero hinterland. 

Nel corso della riunione sono state valutate le più imminenti possibilità di realizzazione dell’aeroporto, esaminando tutte le condizioni che potrebbero verificarsi per portare avanti questo importante progetto. Ad aprire i lavori il sindaco Salvatore Castrovinci che ha ringraziato per l’adesione i presenti e sottolineato l’importanza dell’interlocuzione. “L’importante è cominciare a interloquire seriamente – ha detto il “padrone di casa” della riunione - e capire se ci sono i presupposti per raggiungere l’obiettivo di un’opera che cambierebbe sicuramente il volto del nostro comprensorio”. 

Pensiero che condivide pienamente anche il sindaco Enzo Sindoni che mira alla rivalutazione delle risorse tecniche, patrimonio tecnico del territorio che sono punti di partenza e non esaustivi e sufficienti a dare risposte. ”Importante il passaggio istituzionale – ha sottolineato Sindoni - che il sindaco Grasso ritengo possa effettuare  per avvalorare il progetto. Soprattutto bisogna stare attenti a cosa vuole la nostra gente”. Un progetto che non intende togliere a nessuno, bensì incrementare lo sviluppo sul territorio e accontentare la stragrande maggioranza di fruitori delle linee aeree presenti nella provincia di Messina. E’ quanto ha detto il sindaco di Acquedolci Ciro Gallo durante il suo intervento. Ampia disponibilità anche da parte del sindaco di Capri Leone, il deputato regionale Bernadette Grasso che condivide pienamente la linea del sindaco Castrovinci, dimostrando forte interesse nel perseguire la realizzazione di tale progetto così importante per lo sviluppo del territorio dei Nebrodi ed ha evidenziato quanto sia importante intervenire fattivamente ed interloquire per trovare un accordo comune tra i comuni interessati. 


Come visto non si è parlato del progetto dell’ingegnere barcellonese Giuseppe Petracca, risalente ad una quindicina di anni fa, per la realizzazione di un aeroporto proprio a Torrenova. Malgrado la costituzione di una società e inutili promesse, mai la struttura potrà sorgere nella zona individuata, anche perché dovrebbero effettuarsi una lunga serie di espropri. Invece la riunione di ieri ha un comune denominatore: trovare, tutti insieme, una zona adeguata per un progetto e la realizzazione di un sogno.


Fonte: glpress.it

Commenti

Post più popolari