Pas De Trai, A San Fratello un Festival Musicale dal sapore internazionale

28, 29 e 30 Agosto 2015: i migliori gruppi emergenti, siciliani e londinesi, saranno i protagonisti per tre giorni di festa in mezzo alla natura.

San Fratello - Immerso nella splendida cornice del parco dei Nebrodi, Pas De Trai è l'ultimo arrivato nel mondo dei Festival musicali in Sicilia ma non è secondo a nessuno per qualità. Un melting pot di festival-goers e artisti che rispecchiano le più interessanti realtà musicali locali e internazionali. Il Festival deve il suo nome alla forma dialettale sanfratellana di Passo dei Tre, la contrada in cui è situato. Un paradiso da esplorare con i propri sensi, percorrendone i sentieri e gustandone i sapori e gli odori.

San Fratello è un comune della provincia di Messina che fa parte del Parco regionale dei Nebrodi, che con i suoi 86.000 ettari di superficie è la più grande area naturale protetta della Sicilia. Il parco è un corpo vivo di paesaggi e di luci. È un luogo magico, plasmato dai monti che lo circondano, dai boschi e dagli uomini che li abitano. Di queste terre antiche San Fratello è il gioiello più prezioso.


Nota nel Medio Evo col nome di San Filadelfo, durante il regno Normanno vi s'insediarono soldati lombardi. Isolato dai monti, il borgo ha conservato intatti i segni della sua storia unica: tra gli edifici e i vicoli del borgo normanno, si parla, oggi come mille anni fa, il dialetto Gallo-Italico dei coloni venuti dal Nord.

Il campeggio, all'ingresso di un querceto secolare, si trova a circa un chilometro da S. Fratello, al crocevia dei percorsi di trekking che attraversano le valli. Il cuore del parco, con Monte Soro e il Biviere di Cesarò, dista solo pochi chilometri. Il Festival darà la possibilità di provare numerose attività, tra massaggi shiatsu, esplorazioni della natura circostante e degustazioni di prodotti tipici della regione.

Pas de Trai ha selezionato gli artisti più interessanti della scena siciliana e internazionale per offrire un panorama musicale esclusivo. All'interno della riserva naturale più grande di tutta la Sicilia, Pas de Trai farà vivere tre giorni a contatto con la natura incontaminata, al riparo dai contesti urbani.

Ecco la lista degli artisti partecipanti: BOBBY GOOD, ALESSANDRO INGUGLIA, LESLIE PHILLIPS, MONTOYA, LOS PADRES, LOS AND THE DEADLINES, MANTHRA, RETROSPECTIVE FOR LOVE, GABA, UTVEGGI, FORSQUEAK, HYSTERICAL SUBLIME

Per prenotazioni e maggiori info: pasdetrai.com 

Commenti

  1. Che notizia! Un festival indie a San Fratello! Gruppi emergenti italiani e stranieri che si danno convegno in questo angolo incantato dei Nebrodi. Divoro musica da quando ho preso coscienza del dono dell'udito. Mi piace in particolare tutta la produzione indipendente. Ricerco con cura gli artisti che, grazie ad internet, sanno crescere autoproducendosi e bypassando le major discografiche. Tre giorni di festival a San Fratello sono un evento. Se ben organizzato, nel rispetto soprattutto dei luoghi, questo triduo potrebbe, col tempo, emulare il più noto Ypsigrock di Castelbuono: è quanto auguro agli organizzatori e ai giovani che accorreranno in massa, oltre naturalmente al puro e sano divertimento che solo la musica sa stimolare. Ciò premesso, non posso però notare che il nome in sanfratellano dell'evento -è scritto in sanfratellano, giusto?- che, col tempo, potrebbe diventare un brand importante, un logo noto a moltissimi siciliani e non solo, è scritto in maniera del tutto approssimativa, senza tener conto di basilari norme ortografiche, ormai codificate in studi approfonditi e noti a molti concittadini. Se, da un lato, trovo l’idea di usare il galloitalico di San Fratello in un contesto così attuale e giovanile pienamente vincente, dall’altro, come parte in causa, non posso non notare degli strafalcioni. Alle parole del melomane appassionato, fa quindi seguito -permettetelo- la lezioncina del professore.
    La scritta "Pas de Trai", anche volendo ignorare il mio lavoro sull'ortografia del nostro dialetto -ma me ne chiederei i motivi- riproduce almeno due errori marchiani:
    1. la grafia "Pas" che sta per "passo, luogo attraverso il quale si passa, valico tra due montagne" è scritta senza dar conto della "a" palatalizzata di parole come “mär” ‘mare’ o “fäm” ‘fame’. Questo suono è un elemento fondamentale del quadro vocalico sanfratellano ed è impossibile non darne conto nella scrittura, salvo stravolgere la struttura del dialetto e ignorare parole che differiscono proprio per questo elemento. Gli esempi sono numerosi: “pär” ‘sembra’ che si oppone a “par” ‘pera’ e, analogamente, “päzz” ‘pazzo’ contro “pazz” ‘io posso’, “bätt” ‘egli batte, bussa’ contro “batt” ‘botto’, e numerosi altri se ne potrebbero aggiungere. Anche il suono finale della parola è scritto malamente, essendo un suono forte, doppio. Quindi “Päss” non “Pas” (così scritto, per me significa ‘peso’ e non ‘passo’);
    2. La preposizione articolata “De” mi risulta del tutto estranea e non dà conto del fatto che è il risultato di due elementi ben distindi che si sono “fusi” in un unico suono. Dietro quel “De” c’è la preposizione semplice “di”, identica all’italiano ‘di’, e l’articolo determinativo pl. masch. “i” che corrisponde all’italiano ‘i’. Quando questi due elmenti si incontrano, danno luogo ad un fenomeno che si chiama coalescenza, e si fondono in un unico suono che, per coerenza con le grafie che proponiamo per le preposizioni articolate, si può scrivere “dî” ‘dei, degli’. Almeno questi errori andavano evitati. Sarebbe bastata maggiore cura. Mi auguro che gli organizzatori, se non nell’ortografia del sanfratellano, siano più vigili negli altri aspetti della gestione dell’evento (pulizia dei luoghi, rispetto della natura ecc) al quale auguro piena riuscita.
    Se sarò a San Fratello in quei giorni, verrò con piacere sotto il palco ad ascoltare buona musica. Per il titolo dell’evento invece, peccato! Un’altra occasione persa per una grafia unificata e motivata del dialetto galloitalico di San Fratello.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari