Migliaia di presenze a San Fratello per la festa di San Benedetto il Moro

Un evento cresciuto grazie a internet, agli eventi correlati e alla vicina Mostra del Cavallo Sanfratellano.

Una festa sempre più social, con le immagini che fanno il giro del mondo e raggiungono anche le mete più lontane del Sudamerica dove il Santo Sanfratellano è conosciuto e venerato. Benedetto Manasseri è nato nel 1524 in questa terra di pastori e agricoltori, ma anche di potenti famiglie, nobili, militari, uomini religiosi, studiosi, politici e perfino attori americani.

San Benedetto da San Fratello fu venerato già in vita, ma dopo la sua morte avvenuta nel 1589 a Palermo, il suo culto si diffuse rapidamente, e nel 1807 il beato Benedetto divenuto Santo consegnò la sua umile storia all’immortalità in un misto di fede e mito. 

Nella sua città natale Benedetto ricevette lodi sin dopo la sua morte, quando nel 1617 una ricca famiglia locale inaugurò con l’apertura del Convento di Santa Maria di Gesù, la lunga lista di opere realizzate a San Fratello in devozione alla fede dell’umile Santo figlio di schiavi africani.

La festa fu da sempre celebrata, ma con toni minori rispetto ad oggi. Siamo pur sempre nella terra del medievale borgo di S. Philadelpho, che secondo tradizione locale restituì agli uomini le Sacre reliquie dei Tre Santi Fratelli Martiri Alfio, Filadelfio e Cirino. Rubino nella sua meravigliosa opera “Folklore di San Fratello”, del 1914, chiarisce la posizione predominante del culto dei tre fratelli rispetto a quello del Santo concittadino.

Per tutto il novecento il culto di San Benedetto non accennava a diminuire. Quel Santo tanto vicino da poter toccare con mano i luoghi della sua infanzia e gioventù; quel Santo che a furor di popolo divenne Protettore della Città di San Fratello. Negli ultimi decenni la festa è diventata centrale nelle manifestazioni annuali che si tengono nel paese nebroideo, e che vedono la presenza di migliaia di turisti. Più passano gli anni e più le manifestazioni Sanfratellane crescono. La comunicazione divenuta globale ha aiutato notevolmente a sponsorizzare eventi che troppo spesso venivano consumati in famiglia, e che oggi invece possono essere annoverati tra gli appuntamenti più importanti in Sicilia. 



All'ormai rinomata Settimana Santa e il 10 maggio con la Festa dei Patroni, si affianca a San Fratello il mese di settembre caratterizzato da numerosi eventi. I mesi estivi tirano già un certo flusso turistico balneare o da campeggio, come anche le stagioni invernali hanno registrato degli incrementi confortanti per un futuro investimento in questo settore. Settembre è un mese particolare, segnato dall'inizio dell'anno scolastico. Tanti centri hanno deciso di spostare le feste patronali e i maggiori eventi nel mese di agosto, concentrando tutto in 31 giorni pur di portare acqua al proprio mulino! 

A San Fratello una cosa del genere sarebbe storicamente inaccettabile e impopolare, potrebbe addirittura causare una rivolta del popolo. San Benedetto mantiene l'originale data del 17 settembre, mentre nessun Sanfratellano potrebbe immaginare un 10 maggio senza la Festa dei Santi e la salita in pellegrinaggio al Monte o un Venerdì Santo senza Giudei. Diverso discorso riguarda la Mostra dei Cavalli inserita in prossimità dei festeggiamenti di San Benedetto (la domenica successiva) proprio per favorire l'afflusso turistico in paese nel mese di Settembre. Tanti infatti decidono di trascorrere le vacanze in questo mese, in modo da poter partecipare a due eventi caratteristici del nostro territorio.   


I festeggiamenti del Santo Concittadino sono un misto di fede, colori, sapori, arte e tradizioni popolari. Tanti sono infatti gli eventi correlati alla grande festa del 17 settembre, con la Processione per le vie cittadine del simulacro e della reliquia del Santo Sanfratellano.

Al calendario religioso che contraddistingue quasi l’intero mese di Settembre, si aggiungono sagre, mostre di arte, musica e balli in piazza, giochi pirotecnici, fiere e chi più ne ha più ne metta! Una settimana ricchissima che non lascia indifferente nessun visitatore, con appuntamenti ed eventi quotidiani per tutti i gusti, e che si concluderà quest’anno domenica 20 settembre, con un altro evento da segnare nel calendario delle più caratteristiche e riuscite manifestazioni isolane, la Mostra Mercato Concorso del Cavallo Sanfratellano, giunta alla sua 57ma edizione. Quest’ultima porta con se altri eventi correlati alla grande kermesse che vede protagonista una popolazione di cavalli locali, che ingiustamente ancora non ha ottenuto il riconoscimento a razza equina. Non occorre altro per dire quanto San Fratello a ragion veduta sia nel mese di settembre il principale centro degli eventi del comprensorio.

                   

Commenti

Post più popolari