Approvato il conto consuntivo 2015

POLITICA
Ad annunciarlo il sindaco Francesco Fulia e l'esperto contabile Giuseppe Scarcella. Ribadito lo stato di assoluta "salute" del bilancio comunale.

Giuseppe Romeo.
Il Comune di San Fratello sta lavorando all'istituzione di un ufficio unico delle entrate attraverso il quale coordinare un'importante opera di riaccertamento dei residui e passivi e riscossione di tributi non incassati addirittura nell'ultimo decennio. Ad annunciarlo il sindaco del centro nebroideo, Francesco Fulia, insieme al suo esperto per le materie contabili, Giuseppe Scarcella.

L'amministrazione di San Fratello ha voluto fare il punto della situazione economico finanziaria dell'ente, spesso finita al centro di polemiche e scontri politici negli ultimi anni, ribadendo lo stato di assoluta "salute" del bilancio comunale e annunciando di aver approvato in giunta il conto consuntivo per l'anno 2015 con un avanzo di amministrazione di oltre 652 mila euro. Il primo cittadino e l'esperto non hanno nascosto le criticità finanziarie, legate soprattutto alla pendenza di ben 2 milioni di euro di debiti fuori bilancio, per altro ancora da riconoscere dal consiglio comunale e dal blocco di somme per oltre 400 mila euro.

"A gravare pesantemente sulle casse di un comune che mai ha fatto utilizzo dell'anticipazione di cassa e che ha sempre chiuso il bilancio in avanzo di amministrazione - ha detto Giuseppe Scarcella - è la massa di tributi non riscossi. Una situazione che si fa ancor più pesante alla luce delle nuove norme sull'armonizzazione contabile".

La creazione dell'ufficio unico servirà, dunque, nelle intenzioni degli amministratori, a effettuare un'efficace ricognizione dei tributi non incassati, sino al 2008 sono già stati conteggiati oltre 1175 mila euro da riscuotere e per il riaccertamento dei residui, la cui massa, sia attiva che passiva, raggiunge i 3 milioni 200 mila euro.

"Dovremo eseguire - prosegue Scarcella - anche una verifica dei debiti fuori bilancio, per alcuni dei quali sono aperti contenziosi di natura legale ancora da risolvere". Particolarmente soddisfatto il sindaco Francesco Fulia che ha fatto cenno ai traguardi raggiunti dall'amministrazione auspicando apertura al dialogo da parte delle forze politiche d'opposizione: "il nostro intento primario è stato quello di scongiurare il dissesto - ha detto Fulia - e andremo avanti su questa strada con la necessaria serenità. Nonostante la condizione di forte sofferenza per tutti i comuni, la gestione del nostro bilancio è riuscita a garantire stabilità dell'azione amministrativa. Amministrare è difficile ma è necessario andare avanti nel rispetto della cittadinanza, per questo chiedo la disponibilità a tutti a contribuire al meglio per il bene del paese.

fonte: gazzetta del sud

Commenti

Post più popolari