Il Rosmarino abbandona il campo e il San Fratello vede la promozione

CALCIO
Nel recupero del penultimo turno di campionato l’attesa sfida del comunale Gagliani si conclude con l’abbandono degli ospiti alla fine del primo tempo.

Antonio Longo.
Emozioni fino alla fine per il Girone C di Seconda Categoria, con Acquedolci e San Fratello che si giocheranno la vittoria del torneo nell’ultimo turno, rispettivamente a Santo Stefano contro l’Halaesa Castel di Tusa, e a Cefalù contro la Pro Loco S. Ambrogio.

Intanto nel recupero di mercoledì 30 marzo che vedeva impegnate San Fratello e Rosmarino, si attende il comunicato del giudice sportivo che dovrebbe assegnare i tre punti alla vice capolista del campionato, visto che la società Rosmarino dopo aver giocato il primo tempo, terminato 1 a 1, ha deciso di non scendere in campo per disputare la ripresa.

La gara del Comunale Gagliani ha visto un San Fratello più intraprendente sin dai primi minuti, ma poco preciso nella manovra, e un Rosmarino ben schierato che si rende pericoloso soprattutto grazie alle ripartenze. L’equilibrio viene rotto al 15° con Arpaia che dal limite sorprende il portiere di casa e insacca sotto la traversa il vantaggio degli ospiti. 

La reazione del San Fratello non si fa attendere con Gerbino II e Nicosia tra i più pericolosi nelle file di casa. Al 35° giunge il pareggio del San Fratello, proprio con Nicosia che di testa devia in rete un traversone di Daniele Caprino. Al 45° l’arbitro ferma il gioco per un fallo di Blogna su La Marca, da quel momento si scaldano gli animi con i ventidue uomini in campo, più i componenti delle rispettive panchine, tutti sul terreno di gioco per cercare di riportare la calma. Inevitabile qualche scontro che ha costretto l’arbitro ad espellere Simone Scarbaci nelle file del Rosmarino e Salvatore Morello nel San Fratello. 

Durante il rientro negli spogliatoi le reiterate proteste degli ospiti procurano l’espulsione anche del capitano ospite Salvatore Amata. A quel punto la squadra del Rosmarino si è rifiutata di continuare l’incontro consegnando al direttore di gara una motivazione scritta e firmata dai dirigenti.

Intanto i neroverdi, padroni di casa, attendono le decisioni del giudice sportivo e si preparano all’ultima giornata di campionato. Se dovessero arrivare i tre punti a tavolino della gara con il Rosmarino, al San Fratello servirà una vittoria a Cefalù per festeggiare la promozione in Prima Categoria indipendentemente dal risultato di Halaesa - Acquedolci, qualsiasi altro risultato del Santa Barbara aprirebbe le porte ai play-off da giocare a San Fratello.  

Commenti

Post più popolari