65 milioni di euro per opere sui Nebrodi

L'OCCASIONE
Dal Governo nazionale pronto un maxi-investimento per rilanciare i Nebrodi.

Sergio Granata.
Ammontano a circa 40 miliardi di euro gli investimenti deliberati dal CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) che, tra le misure approvate nella seduta di ieri, presieduta dal premier Matteo Renzi, comprende anche il Masterplan per il Mezzogiorno ed una serie di progetti per opere immediatamente cantierabili. Il CIPE ha pertanto dato il via libera ai progetti presentati, destinando ai Nebrodi fondi per un totale di 65 milioni di euro.

Si tratta dei progetti relativi alla dorsale dei Nebrodi (tratto da Mistretta a Floresta, per 70 km. circa) collegato con la parte esecutiva del Progetto Albergo Diffuso, dei porti di S.Agata Militello e S.Stefano di Camastra e della strada di collegamento Patti – S.Piero Patti. Finanziati anche il lungomare di Torrenova, il progetto Kisar Nebrodi di Cesarò e i progetti dei 10 Comuni di Albergo Diffuso (Capri Leone, Floresta, Galati Mamertino, Mirto, S.Salvatore di Fitalia, Ficarra, Frazzano’, Longi, S.Marco d’Alunzio, Ucria)

Giuseppe Antoci, Presidente del Parco dei Nebrodi, commenta  compiaciuto il risultato che premia il lavoro di squadra realizzato e che assegna un flusso di fondi mai visto in precedenza : sapevamo che il territorio dei Nebrodi aveva dato prove di grande maturità e ragionato in termini di crescita comprensoriale, tenendo conto sia dei Comuni delle aree interne che dei Comuni della fascia costiera. Questa è la prova del riconoscimento che quello dei Nebrodi è un territorio coeso, di straordinaria potenzialità turistica, un unicum, che merita un pieno ed incondizionato appoggio ai progetti di sviluppo del territorio.

E sullo sblocco dei fondi del Cipe, interviene il sindaco di Caprileone Bernardette Grasso, capofila del progetto in rete ” Albergo Diffuso” con i comuni di Caprileone, Mirto , Frazzanò, Ficarra , San Marco d’Alunzio , Ucria, Floresta, Longi , Galati Mamertino, San Salvatore di Fitalia . Grasso esprime soddisfazione per i risultati raggiunti dopo anni di lavoro nella programmazione finalizzata allo sviluppo turistico-culturale dei dieci comuni.

“Essere riusciti ad inserire un progetto unitario  di sviluppo del territorio all’interno del Masterplan  della città metropolitana Messina- afferma il sindaco-  è il risultato di un lavoro congiunto con i sindaci sottoscrittori dell’accordo di programma che credono fortemente alla crescita delle comunità che rappresentano”.

fonte: amnotizie.it

Commenti

Post più popolari