Il 2° Meeting sui Nebrodi sulla rivista Quattro Piccole Ruote

UN GRANDE EVENTO
Dopo un un bel giro per le vie principali del paese, ci siamo diretti al Santuario del Monte Vecchio, considerato monumento di interesse nazionale.

Antonio Mirenda.
Domenica 17 luglio 2016 si è svolto a San Fratello (ME) il 2° Meeting Fiat 500 sui Nebrodi, organizzato dal locale Coordinamento. La manifestazione parte alle 8,30, sulla centrale piazza “Monumento”, dove, sulle note delle canzoni dedicate al cinquino, un drone riprende l’arrivo delle vetture, provenienti da quasi tutta la Sicilia e da Reggio Calabria.

Dopo l’iscrizione, la consegna di welcome bag, portanumero e gadget omaggiati da Bardahl, gli equipaggi hanno ricevuto il premio di partecipazione: un diorama numerato che rappresenta il paese di San Fratello con all’interno il modellino della mia Fiat 500 N del 1959.

Nei gazebo messi a disposizione dall’associazione “VolereVolare” sono stati esposti alcuni cinquini, tra cui proprio la mia N, lucidata per l’occasione dalla ditta “Protech” di Capo d’Orlando che ha fatto sponsor all’evento ed ha illustrato ai partecipanti i suoi prodotti per la pulitura delle auto. In mostra anche una Fiat 500 Giannini 590 dei simpaticissimi fratelli La Commare di Trapani ed una Fiat 500 595 Abarth del fiduciario di Messina Salvatore Papa. 

Terminata la colazione, il sindaco di San Fratello, Mario Fulia, l’Amministrazione Comunale ed il Parroco hanno voluto accogliere i partecipanti e c’è stato anche uno scambio di targhe di ringraziamento.

Dopo un un bel giro per le vie principali del paese, ci siamo diretti al Santuario del Monte Vecchio, considerato monumento di interesse nazionale. In cima al Monte Vecchio (o Monte San Fratello), in una splendida posizione panoramica, si trova infatti il Santuario dei Tre Santi Alfio, Filadelfio e Cirino, che ospita in una cripta ancora visitabile le reliquie dei patroni di San Fratello. 

Dopo la visita guidata, ad attenderci un ricco e prelibato aperitivo offerto dal Comune ed a cura del Bar Maggiore. Il raduno è terminato con il pranzo, che si è svolto al Ristorante “Il Cerro”, un antico casolare situato nel cuore del Parco dei Nebrodi, durante il quale, grazie all’animazione curata da Giuseppe Mirenda ed Antonio Latteri, i partecipanti si sono fatti coinvolgere in giochi a premi offerti da “Passione 500” di Torino. 

Molti i Coordinamenti presenti: Enna con Pietro Folisi, Catania con Davide Cappadonna, Messina con Salvatore Papa, Cefalù con Francesco Ventura, Acireale con Rosario Strano, che sono stati premiati con un trofeo realizzato a mano che raffigura due Fiat 500 in rame.

Riconoscimenti per le vetture sono andati ai fratelli La Commare, Salvatore Papa, Rosario Strano (per la sua Gamine Vignale) e Salvatore Brucculeri (500 carretto siciliano). Una tessera del Club è stata omaggiata a Maria Ziino, moglie del cinquecentista Riccardo Crimi, che ricordiamo con un raduno memorial ad ottobre.

Un altro particolare premio che raffigura un pistone è stato consegnato al mio meccanico di fiducia, Ciro Oriti, per la sua disponibilità. Dopo la torta ho colto l’occasione per ringraziare gli equipaggi, il mio staff per il grande impegno dimostrato e gli sponsor: Nuova Priss Auto (Sant’Agata Militello); la Conchiglia Bar, Divina Parrucchieri, Panificio Panificio Nardo, Protech Protezione Auto, L’Essenza del Benessere, Autoscuola Calanni, Sud Ricambi, Centro Revisioni Romeo, Kiko Caffè (Capo d’Orlando); Autoricambi F.lli Cracò (San Fratello), Lavorazione in ferro Massimo Mazzurro (Acquedolci); Corpina e Lazzara Autocarrozzeria (Torrenova); Passione 500 Torino, Bardahl Lubrificanti, Onda Tv.

SULLO STESSO NUMERO
Arbore IN SICILIA Incontro ad Acquedolci

Antonio Mirenda.
Il 16 agosto 2016 ad Acquedolci (ME) si è svolto il concerto di Renzo Arbore con l’Orchestra Italiana. Migliaia le persone presenti e di certo non potevo mancare io, fiduciario del Coordinamento dei Nebrodi, insieme alla mia ragazza Lucrezia. Grazie all’aiuto del presidente fondatore Domenico Romano e della Segreteria è stato infatti possibile mettersi in contatto con il direttore di produzione, una persona molto disponibile e cordiale, per arrivare ad incontrare Renzo Arbore, socio onorario
del Fiat 500 Club Italia dal 1998.

Dopo averci ospitato dietro le quinte, abbiamo scattato qualche foto, parlato della grande utilitaria italiana e della passione che ci accomuna. Sono stato inoltre invitato ad intervenire sul palco durante il concerto ed ho colto l’occasione per consegnare la targa che vedete in foto, in rame, realizzata a mano e con il riferimento al 2ª Meeting Fiat 500 sui Nebrodi del 17 luglio. 

Arbore è rimasto molto contento di questa sorpresa ed ha espresso parole di apprezzamento per l’attività del Club. Davanti a tutto il pubblico mi ha ringraziato ed ha salutato i soci del Club. Un servizio sull’avvenimento è stato mandato in onda dai TG locali, mettendo così in risalto il nostro sodalizio.

Commenti

Post più popolari