Forza quattro e il San Fratello stende la Folgore S. Agata


CALCIO
Dopo aver chiuso la prima parte della gara sotto di un gol, i neroverdi realizzano quattro reti e conquistano tre punti.

Antonio Longo.
E' finita 4 a 2 per i padroni di casa la partita tra San Fratello e Folgore S. Agata. Prima parte di gara con gli ospiti sugli scudi, in vantaggio dopo appena otto minuti e vicini al raddoppio in almeno altre due circostanze. 

Il San Fratello dei primi venticinque minuti è quello poco brillante delle ultime due uscite, poi gli uomini di Carmelo Emanuele alzano i ritmi e cominciano a fioccare le occasioni per il pareggio. L'ottimo Papa, la bravura della difesa agatese e la mancanza di precisione sotto porta fanno si che i primi 45 minuti si chiudano con la Folgore avanti per 1 a 0.

La ripresa dei neroverdi di casa è arrembante, dopo appena un minuto di gioco Ciravolo pennella in area, Papa respinge corto per evitare il gol e Carbonetto è il più lesto di tutti a depositare di testa in rete; il pareggio galvanizza ancora di più la formazione sanfratellana che raddoppia dieci minuti più tardi dagli undici metri, dopo un fallo di mano, sempre con Carbonetto giunto al sedicesimo centro stagionale.

Col vantaggio acquisito la formazione di casa torna a giocare il calcio bello e frizzante che ha caratterizzato i neroverdi nelle ultime due stagioni e in gran parte della stagione in corso, Calabrese, Carbonetto, Nicosia, Ciravolo e Caprino non trovano per poco il terzo gol, prima del capolavoro di Filadelfio Calabrese, 40 anni e non sentirli, che con un bolide al volo dal vertice dell'area trafigge l'incolpevole Papa. 

La Folgore è al tappetto, Papa, Bevacqua e Brunello lasciano il terreno di gioco infortunati, ed il quarto gol giunge come una sentenza con una splendida azione manovrata che vede Galati lanciare Carbonetto, traversone per l'accorrente Caprino che scarica un sinistro potente sotto la traversa per la rete numero trentanove in stagione del San Fratello, in ventitre gare di campionato, confermandosi come uno degli attacchi più prolifici del torneo. 

La rete che accorcia le distanze per la Folgore giunge dagli undici metri in prossimità del novantesimo grazie ad Oliviero che trasforma il calcio di rigore concesso per mani in area di Mangione. San Fratello sempre quinto con 32 punti, mentre la Folgore, a quota 26, cerca ancora gli ultimi tre punti per abbandonare definitivamente la zona calda della classifica.

     

Commenti

Post più popolari