Un carnevale da record

EVENTI
Tantissime le persone in strada per l'edizione 2017.

Si è chiuso nelle prime ore del mattino di oggi con un megaparty all’aperto il Carnevale Sanfratellano 2017, una festa che ha visto una grande partecipazione di pubblico anche grazie alla presenza dei carri allegorici e dei gruppi in maschera.

Scriveva Rubino nel suo capolavoro Folklore di San Fratello, edito nel 1914, “il carnevale di San Fratello è divertentissimo ed assai curioso”. La sua affermazione che presenta l’evento sanfratellano, trova giustificazione da ciò che lo stesso autore ci racconta, con quelle rappresentazioni teatrali che caratterizzavano il periodo carnevalesco, una satira cruda rivolta alla gente che si svolgeva per le vie e le piazze del paese, e che raccontava i fatti più curiosi e divertenti di quella stessa gente che si trovava spesso dall’altra parte dello scenario ad applaudire, arrabbiarsi oppure a vergognarsi. La presenza dei finti monaci e di neoguasconi che miravano alla corte di certe belle signorine, chiudevano il cerchio di uno dei carnevali più strani e medievali dell’isola.

Oggi il carnevale sanfratellano è assai diverso da quello raccontato dal Rubino, ma dopotutto negli anni quell’antico carnevale fatto di rappresentazioni teatrali e personaggi romanzati è finito nell’oblio, lasciando un vuoto che per anni ha caratterizzato le tre settimane più folli dell’anno.

A risollevare il carnevale ci hanno pensato le associazioni locali, l’amministrazione ed i gruppi di giovani che negli ultimi anni cinque edizioni si sono cimentati nella costruzione dei carri allegorici. Azzeccata, poi, l’idea di anticipare tutti i paesi nebroidei, portando in strada i carri già nel secondo weekend di carnevale, attirando così numerosi turisti da tutti i paesi limitrofi. Con il successo delle ultime edizioni il carnevale sanfratellano può essere considerato tra i più belli e meglio riusciti del comprensorio dei Nebrodi.   



Commenti

Post più popolari