S. AGATA M., XXXIV EDIZIONE DELLA VIA CRUCIS VIVENTE


COMUNICATO STAMPA 
L’evento sacro realizzato dalle 3 comunità parrocchiali delle chiese “Madre, Sacro Cuore e Santa Lucia”.

Francesca Alascia.
Domenica 9 aprile alle ore 21 sul sagrato della Chiesa Madre di Sant’Agata Militello sarà inscenata la XXXIV edizione della Via Crucis Vivente. 

L’evento sacro realizzato dalle 3 comunità parrocchiali delle chiese “Madre, Sacro Cuore e Santa Lucia” della città vedrà la partecipazione di 30 attori che reciteranno dal vivo, interpretando le tappe salienti della passione di Cristo, guidati dalla regista Irene Restifo Pecorella.

I costumi sono stati realizzati da Maria Antonia Squadrito, la parte tecnica, audio, luci ed illuminazione delle scene è curata da Arkaservice. Da tanti mesi il gruppo ha provato alacremente per regalare al pubblico un’interpretazione unica ed irripetibile. Irene Restifo Pecorella, responsabile da oltre un decennio della regia, con la supervisione di Padre Daniele Collovà, ha introdotto nell’edizione di quest’anno rilevanti novità. 

“Gli attori- afferma Irene Pecorella- non hanno seguito il solito copione standardizzato, abbiamo voluto dare al racconto commemorativo del percorso doloroso di Cristo, che si avvia alla crocifissione sul Golgota, che avverrà in piazza Etnea, una connotazione spiccatamente teatrale. A volte la figura di Gesù è volutamente relegata in secondo piano, al fine di enfatizzare e “valorizzare” i personaggi i quali hanno contribuito alla sua crocifissione”. 

Emerge chiaramente la profonda crisi umana di Pilato, Giuda e Pietro e la figura di un Cristo” umanizzata”, col suo immane dolore vicino alle sofferenze degli uomini”. Si preannuncia, al pari dell’anno scorso, una rappresentazione superba e ricca di phatos, che incanterà gli spettatori sino al momento topico e commovente della crocifissione. 

Commenti

Post più popolari