Il barista che serve calcio e il fotografo che come modello ha il pallone


Fra Giuseppe Maggiore.
Nel calcio inquinato dagli interessi economici e dalla frenesia dell’apparire  e non solo tra i professionisti ma anche tra  i dilettanti c’è ancora posto per chi è un sentimentale o meglio un innamorato del pallone.  Nel mondo dello sport sono tanti ma non tantissimi le persone che dedicano il loro tempo per la crescita o il bene degli altri in maniera totalmente gratuita mettendo anche denaro di tasca propria. Viviamo in un mondo dove ognuno di noi non ha più tempo neanche per un sorriso.
Ciro Mancuso e Delfio Bellitto da due anni portano avanti il settore giovanile dell’ASD San Fratello con uno spirito di abnegazione esemplare donando sorrisi e trasmettendo entusiasmo.
Ciro ha 32 anni gestisce un bar insieme all’amico fraterno Massimo Sindona, ha sempre giocato nella squadra locale disputando qualche partita anche in promozione. È uno degli artefici della nascita dell’ASD San Fratello nel 2014 . Capitano per due campionati oltretutto vinti,  ha saputo trasformare con altri sognatori e amanti del calcio in realtà il sogno di tanti sanfratellani che vivevano il peso di aver perso tutto durante la frana del 2010.
Ciro è un tipo silenzioso e timido come lo è Delfio che di professione fa il fotografo che di anni ne ha 28, nell’anno della fondazione della squadra, si improvvisò portiere.
Oltre ad essere molto riservati sono anche umili perché hanno avuto la capacità di mettersi da parte per far posto ad altri.

Ma chi ama non si scansa totalmente e così Ciro e Delfio decidono di non abbandonare la realtà che hanno desiderato e voluto fortemente decidendo di occuparsi e preoccuparsi dei ragazzi che vanno tra i 13 e 18 anni. Sono i fratelli maggiori di circa 60 ragazzi che gestiscono con una semplicità disarmante. Si organizzano  il lavoro in modo da guidare  gli allenamenti ed essere presenti ai vari incontri che juniores e giovanissimi hanno durante la settimana.
Dove non arriva uno supplisce l’altro.  È uno spasso vederli organizzare le trasferte… autostop, autobus auto di amici… non importa il come arrivare l’importante è esserci. Forse non sanno tanto di schemi ma sanno come rapportarsi con i loro ragazzi che rispettano e amano. Ciro e Delfio sanno benissimo quanto è importante il loro ruolo, sono consapevoli che stanno togliendo dai bar e dalle sala giochi tantissimi ragazzi che non pagano alcuna retta e che tutto è sulle spalle della Società ASD San Fratello che appoggia totalmente il progetto dei due allenatori.
I risultati  non mancano e di gol i ragazzi di Ciro Mancuso e Delfio Bellitto ne fanno tanti.  I talenti non mancano e molti di loro sono anche inseriti nella prima squadra di mister Reale.
Credo però che il gol più bello e di Ciro e Delfio che con il loro silenzioso lavoro rendono felici tantissimi ragazzi.


fonte: siciliaonpress.com 

Commenti

Post più popolari



Per la tua pubblicità scrivi a sottolapietra@email.it