Suino nero dei Nebrodi, riparte l’iter del marchio DOP del prosciutto



Chiara L'Abbate.
Riparte l’iter del marchio collettivo di qualità e della D.O.P. del Suino nero dei Nebrodi. Si è svolto questa mattina, al Castello Gallego di Sant’Agata di Militello, il convegno dedicato alla valorizzazione del Suino nero dei Nebrodi, nel quale è stato presentato il marchio collettivo di qualità e il disciplinare della D.O.P.
All’incontro erano presenti il sindaco di Sant’Agata di Militello, Carmelo Sottile, e  i sindaci dei paesi limitrofi,  l’Assessore regionale alle Autonomie Locali Bernadette Grasso, l’Assessore regionale al Territorio Totò Cordaro l’Assessore regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera, il commissario del Parco dei Nebrodi Luca Ferlito, Giuseppe Frusteri, presidente dell’OPAN, Amerigo Salerno,  presidente ATS per la tutela del prosciutto crudo e salame di Suino nero dei Nebrodi, Saro Gugliotta, presidente di Slow Food Sicilia.
“Oggi il Parco ridiventa incubatore dei nuovi progetti per rilanciare il territorio nebroideo e per offrire pieno sostegno ai Comuni – afferma Luca Ferlito durante l’apertura della manifestazione -. I Nebrodi sono fonti di biodiversità ed è proprio su queste che ad oggi si deve scommettere. La D.O.P è solo l’inizio,  si deve portare avanti un percorso che affermi le popolazioni dei Nebrodi le quali, ho notato personalmente, hanno particolare voglia di cambiamento” – conclude.

“Ho sempre creduto e credo nello sviluppo del territorio – ha commentato l’Assessore regionale alle Autonomie Locali Bernadette Grasso – oggi, ricoprendo un ruolo di governo, porterò avanti le istanze del territorio. E’ importante che ci sia una governance adeguata che sappia cogliere le sfide e che sappia fare rete”.
“I parchi siciliani devono essere guidati con grande forza e grande competenza – commenta l ‘Assessore regionale al Territorio Totò Cordaro -. La mancanza di approccio strategico del recente passato ha certamente creato un danno che noi vogliamo colmare col tempo. Confermo l’impegno del governo che sarà totalizzante perché siamo consapevoli che questa per la Sicilia sarà l’ultima occasione”. 

fonte: nebrodinews.it

Commenti

Post più popolari


Per la tua pubblicità scrivi a sottolapietra@email.it