Consiglio sulle problematiche inerenti il dissesto idrogeologico

Si preannuncia un consiglio comunale infuocato. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.
  
di Carmelo Emanuele.
Si svolgerà lunedì 29 settembre alle ore 15,30 presso la sede municipale il consiglio comunale aperto al pubblico fortemente voluto da sette consiglieri comunali non facenti parte della maggioranza.

L’unico punto all’ordine del giorno sarà “Problematiche inerenti il dissesto idrogeologico”. L’Amministrazione Fulia sarà chiamata a relazionare sul proprio operato da quando si è insediata, saranno presenti esperti, autorità, comitati e, si spera, molti cittadini.

Tra i presenti annuncia di prendere la parola anche il presidente del Comitato Chiesa San Nicolò Nuova, Antonino Emanuele, che lamenta all’amministrazione comunale la mancanza di chiarimenti in merito ai ritardi nello sbrigo delle pratiche di risarcimento e ai lavori di ripristino del quartiere Stazzone.

La seduta consiliare dovrebbe però “riscaldarsi” quando prenderanno la parola i sette consiglieri di opposizione (cinque della minoranza e due indipendenti) che rimproverano all’amministrazione uno scarso impegno nel risolvere le problematiche del post-frana e, soprattutto, la mancanza di competenza nella “stanza dei bottoni”. 

Mentre il sindaco Fulia, dal canto suo, si dichiara sereno poiché tutto quello che la sua amministrazione poteva fare in questi ultimi quindici mesi lo ha fatto con impegno e sacrificio a trecentosessanta gradi, consapevole che alcuni ritardi non sono imputabili all’operato della sua amministrazione ma alla solita lenta e complessa burocrazia italiana.   

Commenti

  1. Ora capisco l'allegoria della foto postata da Salvatore Oddo, dove s'addensano nuvoloni neri e saette illuminano la Rraca.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari