Botta e risposta tra Fulia e Carrini

Continua lo scontro tra il Meetup San Fratello in Movimento e l'Amministrazione. Dopo la risposta del Sindaco arriva la replica di Carrini, che non risparmia qualche frecciata al Primo Cittadino invitandolo ad un cambiamento.

Dopo la prima pubblicazione del 25 Agosto scorso (leggi) dove il primo cittadino veniva accusato di immobilismo politico dal gruppo 5 stelle locale, il sindaco di San Fratello, dott. Francesco Fulia ha risposto con una lettera indirizzata ad Alfio Carrini, referente del Meetup San Fratello in Movimento. La replica di Carrini non si è fatta attendere.

Lettera del sindaco Fulia indirizzata ad Alfio Carrini, referente Meetup San Fratello in Movimento. 

Gent.mo Signor Carrini.
È con profonda amarezza che leggo la sua missiva, tra le cui righe traspare un astio a mio parere ingiustificato, nei confronti miei e della Amministrazione che mi onoro di presiedere. Mi offende leggere che abbiamo “carpito” la fiducia dell’elettorato “enunciando” un programma solo ed unicamente per essere eletti e non per lavorare.

Signor Carrini, Lei sa benissimo che il termine “carpire” non mi appartiene e sa altrettanto bene che quotidianamente siamo impegnati, con dedizione, sacrificio ed abnegazione, nell’affrontare i molteplici problemi che interessano il nostro paese. La realtà socio-economica del paese e dei nostri concittadini è sotto gli occhi di tutti, anche dei miei e di questa Amministrazione, e per questo motivo non abbiamo mai vessato la popolazione né moralmente né materialmente. Abbiamo agito nell’interesse dei cittadini in maniera equa e trasparente; abbiamo cercato di avvicinare i cittadini alla cosa pubblica facendoli partecipare attivamente. Tutto ciò ha un nome: “democrazia”. Lungi da noi ogni forma di demagogia e qualunquismo. Continuo a credere che la gente merita rispetto!

Signor Carrini, in seguito alla sua precedente lettera sui “cantieri di servizio” abbiamo avuto modo di discutere sulle varie problematiche esistenti ed io stesso l’ho invitata a visionare gli Atti del Consiglio Comunale, cui è allegata ampia relazione fornita dall’Amministrazione sull’iter svolto. Credevo di essere stato esaustivo e di aver soddisfatto, per quanto compete a me e a questa Amministrazione, le sue richieste di chiarimenti. La invito, pertanto, a richiedere gli atti suddetti agli Uffici di competenza, come già da me suggerito.

Signor Carrini, diceva Benedetto Croce: “Non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o grandi uomini. Abbiamo solo bisogno di gente onesta”.

Lascio giudicare i cittadini Sanfratellani sul nostro lavoro e dei risultati del nostro programma elettorale che certamente non possono essere a breve termine e Lei né è ben consapevole.

Dott. Francesco Fulia, Sindaco di San Fratello



La replica di Alfio Carrini, referente Meetup San Fratello in Movimento. 

Premesso che la nota del 24 agosto u.s., come le precedenti, firmata dal sottoscritto in qualità di referente di questo Meetup San Fratello in MoVimento, è stata inviata a Lei Signor Sindaco nella Sua qualità di Capo dell'Amministrazione comunale di San Fratello, e non al Dottore Mario Fulia, ma, è evidente che Lei non distingue i due ruoli. 

Considerato che il sottoscritto Alfio Carrini non ha "avuto modo di discutere sulle varie problematiche esistenti" sui Cantieri di servizi regionali con Lei, Signor Sindaco, né tanto meno ha avuto da Lei "inviti" a "visionare gli Atti del Consiglio Comunale, cui è allegata ampia relazione fornita dall'Amministrazione sull'iter svolto" e poiché nella nota a riscontro Lei invita il sottoscritto a "richiedere gli atti suddetti agli uffici di competenza" tuttavia "dimenticando" di specificare la data del Consiglio Comunale ed il numero dell'Atto Deliberativo, a cui sarebbe allegata l'ampia relazione da Lei menzionata, LA INVITO a farci avere copia di detta documentazione. 

Circa la dotta citazione filosofica, di Benedetto Croce, questo Meetup non può non farLe rilevare che per AMMINISTRARE un PAESE, Signor Sindaco, ci vuole preparazione, competenza, capacità decisionale e, sopratutto, il coraggio di prendere decisioni anche politicamente impopolari ma nell'interesse supremo della collettività, ovviamente, per noi l'onestà è "condicio sine qua non" frase che, per quelli che non hanno studiato latino, letteralmente significa "condizione senza la quale non si può verificare un evento", e quindi, NON SI PUÒ AMMINISTRARE. 

Concludiamo citandoLe quello che dice Voltaire: "AMA LA VERITÀ MA PERDONA L'ERRORE" e noi Signor Sindaco siamo pronti a "perdonare" a Lei i Suoi ERRORI, sempre che Lei sia in grado di cambiare verso, iniziando dal darci conto dello stato di attuazione del Suo programma per amministrare il Comune di San Fratello. Pertanto nel richiamare i contenuti delle nostre precedenti note, questo Meetup San Fratello in MoVimento, resta in attesa di Suo cortese urgente riscontro. Distinti saluti. ​​​​​

Per il Meetup San Fratello in MoVimento, Alfio Carrini 

Commenti

Post più popolari