Riunione tra il comitato, l'Amministrazione e il Parroco in vista dei festeggiamenti di San Benedetto

L'intenzione comune è che ci sia la partecipazione di tutta la cittadinanza affinché si riesca ad organizzare una festa dignitosa.




di COMITATO SAN BENEDETTO
Si è svolta domenica mattina nella Chiesa Madre di San Fratello un importante riunione tra i membri del comitato, il parroco Don Salvatore Di Piazza e il Sindaco Mario Fulia, per organizzare i festeggiamenti in onore di San Benedetto il Moro il prossimo 17 Settembre.

Erano presenti inoltre il presidente del consiglio Vittoria Liuzzo e il consigliere di maggioranza Benedetto Rubino.

Comune a tutti il desiderio di riuscire ad organizzare una festa che, nonostante tutti i problemi presenti a San Fratello e all’interno dell’amministrazione, possa rendere omaggio a San Benedetto nel miglior modo possibile con le risorse economiche e materiali che si hanno a disposizione.

Innanzitutto bisogna coinvolgere quante più persone possibili, ed allargare il comitato a quanti ne vogliono far parte come ha più volte ribadito Padre Di Piazza. Si è sentita l’esigenza di sensibilizzare la popolazione, affinché tutti diano un sostegno alla riuscita dei festeggiamenti e un aiuto economico concreto.

E’ intervenuto il Sindaco che ha evidenziato come la macchina amministrativa sia coperta da cavilli burocratici che ostacolano l’approvazione del bilancio non consentendo dunque una risposta sicura su quanto poter destinare alla festa di San Benedetto. Inoltre ha affermato come da parte sua e dell’intera amministrazione ci sia una pronta collaborazione e che si attiverà in settimana per avere risposte certe dal presidente dell’ARS Ardizzone e dal Governatore Crocetta.

Il Comitato è stato unanime nel dire: "la festa si può allestire con illuminazioni, gioco pirotecnico e sorteggio a condizione che da parte della cittadinanza ci sia un interessamento e una reale collaborazione".

Ricordiamoci che San Benedetto è nostro concittadino, compaesano di noi sanfratellani, conosciuto in tutto il mondo e venerato come protettore delle popolazioni più deboli. Fare una festa dignitosa, oltre ad essere motivo per rendere onore ad un grande Santo, è anche motivo di ritorno economico per San Fratello che attira numerosi visitatori nei quattro giorni della festa.

I problemi che attanagliano San Fratello ci sono e non possiamo nasconderli, vuoi per la frana, vuoi per il dissesto finanziario e per la crisi che si sta vivendo, ma con l’impegno e la partecipazione di tutti, anche noi come gli altri paesi limitrofi potremmo realizzare una festa che sia all’altezza del nome del nostro Santo Protettore.


Commenti

Post più popolari