I cinghiali selvatici spaventano i pastori dei Nebrodi

 
Allarme cinghiali. Una conferenza dei servizi, per affrontare il problema delle incursioni sempre più frequenti di suini selvatici, perfino nelle vicinanze dei centri abitati.
 
A Tusa e in alcuni paesi dei Nebrodi, si corre ai ripari. Il prefetto Stefano Trotta, accogliendo le segnalazioni dei sindaci, ha convocato una riunione operativa, con la partecipazione di tutti i soggetti interessati. Nella comunicazione urgente si fa riferimento all'aumento costante della popolazione di cinghiali a causa della mancanza di predatori o altri nemici naturali. 
 
La pressione faunistica, si fa particolarmente acuta in corrispondenza delle aree protette, nelle quali il divieto di caccia elimina anche l'ultimo ostacolo alla proliferazione di suini.


La Prefettura ricorda il recente episodio, avvenuto a Tusa, di aggressione di un pastore. Il giovane Giuseppe Ferraro, infatti, attaccato all'improvviso in campagna, si salvò grazie all'intervento tempestivo di altri pastori e cani che si trovavano nelle vicinanze, riportando, comunque, varie ferite. Il sindaco Angelo Tudisca aveva subito allertato gli altri colleghi dei paesi limitrofi e chiesto un intervento del prefetto, per essere autorizzato all'abbattimento.

fonte: Giornale di Sicilia



Commenti

Post più popolari