Due tavole giù per le discese dei quartieri

Oggi si chiamano monopattino e li trovi al centro commerciale, ma non sono belli come quelli fatti allora da noi bambini.


di SICILIA TRADIZIONI
Antica tecnologia degli anni 50-60-70, con materiali da scarto, gioco da lusso per quei tempi, tutti i bambini se lo facevano in casa con 2 tavole, 3 cuscinetti, 4 chiodi. La creatività non mancava, c'era la variante a 2 posti, oppure con 4 cuscinetti, o superaccessoriati con lo stemma porsche, rivestito in velluto con il sedile imbottito, con le borchie fatte con i tappi delle bottiglie della birra e della gazzosa, freni fatti con la camera d'aria delle ruote e luci anteriori con catarifrangenti posteriori.

Negli anni 50 venivano costruiti con le ruote di legno, ma era necessario ungerle con il sapone molle da bucato per evitare che le ruote prendessero a fuoco. Prima si giocava per strada, e via per le discese a gareggiare, pomeriggi interi a salire e scendere per le strade del proprio quartiere, quante curve paraboliche!

Il rumore si sentiva da lontano e la gente si arrabbiava, infatti ogni tanto ci arrivavano addosso secchiate d'acqua. Altro che tablet, gam boy, play station, internet e cellulari.... quante risate! ma anche tante cadute....avevamo le mani perennemente escoriate, braccia e ginocchi scorticati, c'è a chi è andata peggio con qualche rottura di ossa. Gioco per i maschi, alle femmine era proibito perchè portavamo le gonne. 

Eravamo tutti felici con poco e ci divertivamo da matti. Oggi si chiamano monopattino e li trovi al centro commerciale, ma non sono belli e resistenti come quelli fatti allora da noi bambini. Inoltre vuoi mettere la soddisfazione di costruirtelo da te? Vai a spiegarlo ai giovani d'oggi. Testimonianza di un mondo scomparso travolto da industrializzazione e globalizzazione. Bei bei tempi che rimangono nella mente e nel cuore.

Commenti

Post più popolari