Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale l'Ordinanza di Protezione Civile che interessa San Fratello

di Dott. CIRO CARROCCETTO.
Finalmente, dopo un lungo e sofferto “travaglio”, sulla Gazzetta Ufficiale del 01 ottobre 2013, è stata pubblicata l’ordinanza della Presidenza Del Consiglio Dei Ministri e del capo Dipartimento di Protezione Civile, volta a favorire e regolare il subentro della Regione Siciliana nelle attività volte al superamento della situazione di criticità legata alle avversità atmosferiche che hanno interessato il territorio della provincia di Messina nei giorni dall’11 al 17 febbraio 2010.

Il Sindaco del Comune di San Fratello, dott. Francesco Fulia, il Presidente del Consiglio Comunale Vittoria Liuzzo e tutta l’ Amministrazione, ringraziano in particolare il Presidente della Regione Siciliana on. Crocetta, il sen. Lumia, il Presidente del Parco dei Nebrodi, dott. Antoci, l’on. Garofano, e tutti quelli che si sono adoperati e prodigati in questi giorni  per velocizzare la pubblicazione del suddetto atto, propedeutico e importante per le sorti di tutta la comunità di San Fratello.

BREVI CENNI SUL DISSESTO IDROGEOLOGICO CHE HA COLPITO IL NOSTRO CENTRO NEL FEBBRAIO 2010 E SULL’OPCM CHE TERMINAVA I PROPRI EFFETTI IL 28/02/2013 E DELLA QUALE SI ASPETTAVA LA PROROGA.

14/02/2010
Grande movimento franoso (ca. 100 ettari); distrutte strade comunali, abitazioni, attività ricettive; gravi danneggiamenti nel centro abitato; evacuate ca. 1000 persone.

Dissesti geomorfologici a seguito di piogge prolungate con ingenti danni diretti al patrimonio abitativo, alle infrastrutture viarie (e segnatamente quelle delle province), alle attività produttive e ricettive, alle proprietà fondiarie e al demanio fluviale; i danni indiretti per l’assistenza alla popolazione sono rilevanti a causa delle attività di mitigazione e prevenzione legate allo sgombero di numerosi edifici e talora di porzioni di paesi.

A seguito degli interventi alluvionali verificatisi nella provincia di Messina nel febbraio 2010, il Dipartimento regionale di protezione civile ha dato atto di aver avviato le iniziative dirette ad assicurare gli interventi di prima assistenza alle popolazioni coinvolte.

Nel contempo, lo stesso Dipartimento regionale ha reso noto di aver promosso i necessari accertamenti e sopralluoghi nelle località colpite, soprattutto per quanto riguarda le zone in prossimità delle frane avvenute nelle aree di San Fratello e Caronia, provvedendo a verificare l'agibilità degli edifici; ciò anche al fine di favorire il rientro degli abitanti nelle proprie abitazioni.

Nelle more dell'emanazione delle apposite ordinanze di protezione civile, di competenza del Dipartimento della Presidenza del Consiglio, e dell'individuazione di apposite risorse economiche, il predetto Dipartimento Regionale ha comunicato di aver avviato una serie di interventi, localizzati nelle aree interessate, diretti alla messa in sicurezza delle aree di cui trattasi, per arginare le situazioni di maggiore rischio.

Con l'emanazione dell'OPCM 3865/2010, con validità fino al 28/02/2013, è stato evidenziato che, sulla base dei sopralluoghi condotti dai tecnici dello stesso Dipartimento, dell'Ufficio del Genio Civile di Messina e dei Comuni interessati, sarebbero stati individuati una serie di primi interventi, con la relativa priorità, per la messa in sicurezza del territorio colpito dagli eventi calamitosi.                                                                                                    

Commenti

Post più popolari