Forza D'Agrò, si riuniscono le confraternite dei Tre Santi Alfio, Filadelfio e Cirino

La frazione Scifì accoglie le confraternite tra fede e cultura.

Saranno la fede e la devozione a far da cornice alla manifestazione che avrà luogo a Scifì, piccola frazione del comune di Forza D'Agrò, oggi 23 novembre. 


"L'incontro di spiritualità delle confraternite di S. Alfio Cirino Filadelfo e S. Tecla”, giunto alla settima edizione è organizzato dalla Confraternita S. Alfio e fratelli di Scifì con la collaborazione della Congregazione delle Confraternite dei SS Martiri, della parrocchia S. Alfio di Scifì, dell'Archeoclub Area Jonica Messina e del Comune di Forza D'Agrò, vedrà protagoniste le comunità nelle quali è particolarmente sentito il culto dei Santi Fratelli Martiri Alfio Filadelfo e Cirino. 

Toccherà proprio al Scifì quest’anno accogliere le comunità consorelle in un patto di gemellaggio che viene rinnovato ogni anno con un entusiasmo immutabile. All'evento parteciperanno le Confraternite dei Santi provenienti dalla Sicilia e dalla cittadina di Vaste (Lecce), luogo natio dei tre santi. 

Un progetto che oltre ad evidenziare la figura dei Martiri intende promuovere gli aspetti di un sempre più crescente turismo religioso nel contesto di una comunità, come quella scifiese, che si fa portavoce di un culto, di una devozione che sembra non conoscere tramonti. 


Ad aprire la cerimonia, alle 15.30, sarà la processione che dal sito archeologico del paese giungerà sino alla Chiesa Madre, guidata dai gonfaloni e dagli stendardi delle Confraternite presenti. Vi parteciperanno i comuni di Sant'Alfio, Lentini, Carlentini, Trecastagni, Adrano, Vaste, San Fratello, Caronia, Acireale e Frazzanò: comuni che la frazione ha il piacere di ospitare ogni anno per la festa patronale che si svolge la terza domenica d'agosto. 

Al saluto di benvenuto da parte del sacerdote Don Giuseppe D'Agostino, del sindaco Fabio Di Cara e del presidente dell’Archeoclub Area Jonica Mimmo Costa, seguirà un convegno dal titolo "Confraternite: fede e cultura per la crescita dei territori", in cui a far da cicerone sarà il presidente della confraternita di Scifì, Filippo Brianni

Il dibattito sarà incentrato sul ruolo e sull'importanza di una fede che come quella dei tre Santi non conosce confini, ma sarà soprattutto il valore che le confraternite rappresentano per le comunità ad alimentare la discussione. 

Relatori dell’incontro saranno inoltre Salvatore Mangione, docente e già sindaco di San Fratello, Antonio Tavilla, giornalista dell’ufficio diocesano comunicazioni sociali di Messina e Santino Mastroeni, già consigliere nazionale e presidente Archeoclub Area Jonica. 

Saranno notevoli le discussioni in ambito storico: indispensabili dunque i richiami al libro del professore Giuseppe Lombardo "Epopea di un popolo contadino", nel quale il compianto cittadino di Scifì racconta della costruzione della chiesa del paese in lamiere prima e in muratura poi, della nascita del primo comitato parrocchiale e dell'istituzione per volontà dell'allora presidente Sebastiano Correnti del culto dei Santi Alfio,Filadelfo e Cirino. Le conclusioni verranno tratte da Salvatore Trioianini, presidente emerito di tutte le confraternite dedicate ai tre Santi.


Seguirà l'omaggio spirituale con la Santa Messa alle 18.45, animata dal coro parrocchiale, che si concluderà con l'incontro dei vari responsabili delle confraternite e con un momento di fraternità e rinfresco presso la delegazione comunale. Una fraternità, quella tra le congregazioni, che supera qualsiasi distanza, in cui fede e amicizia percorrono strade parallele. Sarà la gente a far da collante a quest'incontro: la gente semplice, umile, quella che trova in Dio e nei Santi un rifugio sicuro. [Fonte Sikily news]

Commenti

Post più popolari