La “Festa dei Morti” a San Fratello

La tradizione della commemorazione dei defunti. Attesi numerosi visitatori al Cimitero, mentre i Bambini si preparano a ricevere i doni.


di CARMELO EMANUELE.
Domani 2 novembre vengono commemorati tutti i defunti. A San Fratello la "Festa dei Morti", come in quasi tutta la Sicilia, è una ricorrenza molto sentita, probabilmente risalente anche qui intorno al X secolo.

Si narra che anticamente nella notte tra l'1 ed il 2 novembre i defunti visitassero i cari ancora in vita portando ai bambini dei doni. Altro che Natale e feste varie, durante l'anno era in questo periodo il momento dei regali in famiglia. 

Mentre fino a non molto tempo fa i doni erano oggetti di prima necessità, o umile cibo che arricchiva per un giorno la tavola delle povere famiglie, oggi tutta la celebrazione ha perso in parte quei principi e quei valori epici, diventando soprattutto un business.

Infatti, i doni vengono acquistati dai genitori e dai parenti, però in qualche parte dell’isola romanticamente gli acquisti avvengono ancora nelle bancarelle delle tradizionali "fiere", che si svolgono in molte parti della Sicilia, ma purtroppo non più a San Fratello da ormai molto tempo.

Come da tradizione giocattoli, dolci o oggetti vari da donare ai bambini, vengono nascosti in casa e trovati da quest'ultimi, al mattino presto, con una sorta di caccia al tesoro. Tra le consuetudini ricordiamo che esisteva l'usanza di regalare scarpe nuove, talvolta piene di dolcetti, come i particolari dolci tipici di questa festa: “l’uossi di mart” e i “teitù”.




Recentemente invece ha avuto un’ascesa importante un piccolo cesto che contiene oltre ai dolci già detti, anche la tipica frutta secca o di stagione come i melograni, cioccolatini e caramelle di ogni genere, primizie di stagione, frutta di martorana e in generale dolciumi tipici dei luoghi.

La giornata comunque è caratterizzata dalla celebrazione dei defunti e visita al cimitero. A San Fratello, oltre ai residenti si attendono numerosi emigranti che tornano a trovare i propri cari sepolti nel monumentale cimitero del paese.

Commenti

Post più popolari