Taglio degli alberi nel quartiere Stazzone, cittadini imbufaliti

ATTUALITA'
Manca la cultura ecologista, in un territorio come il nostro dove gli alberi dovrebbero essere piantati ogni giorno proprio a salvaguardia di questo territorio dissestato vengono invece abbattuti.

Donatella Emanuele.
INVITO TUTTI A LEGGERE. Premetto che i miei post sul MIO PROFILO facebook, sono finalizzati ANCHE ad informare i cittadini, affinchè siano messi a conoscenza dei fatti di pubblico interesse. QUESTA E' LA MIA POLITICA. PERTANTO COMUNICO QUANTO SEGUE.

In un quartiere completamente abbandonato a se stesso, dove non esiste la pubblica illuminazione, vi sono case pericolanti, non c'è pulizia e manutenzione delle strade, fognature rotte e sterpaglie alte un metro e mezzo, IL PERICOLO viene individuato in tre alberi situati nel piazzale dell'edificio scolastico. Uno dei tre purtroppo è stato abbattuto, in condizioni tra l'altro di scarsa sicurezza e senza una spiegazione SERIA che possa motivare l'eliminazione dello stesso. Abbattere un albero SOLO e UNICAMENTE perchè i suoi aghi ( era un pino) intasano le grondaie significa NON AVERE UNA CULTURA DI STAMPO ECOLOGISTA, fatto MOLTO GRAVE per chi deve amministrare un paese con saggezza, e amministrare un paese con saggezza significa difendere e promuovere il verde pubblico. 

Prima di abbattere un albero, si possono trovare mille soluzioni alle problematiche che può venire a creare la sua crescita, specialmente quando si tratta di problemi di poco conto, risolvibili con una semplice potatura. Un albero ci mette decenni a crescere. Abbattere quest'albero in particolare equivale ad OFFENDERE (nuovamente) gli abitanti del quartiere Stazzone con l'ennesima mancanza di rispetto e considerazione. Si trovano i soldi per eliminare un albero meraviglioso che non dava nessun tipo di problema e non rappresentava AFFATTO un pericolo per l'incolumità di persone o cose, ma non si trovano i soldi per una semplice pulizia ordinaria del quartiere (per non nominare situazioni più importanti). SEMPLICEMENTE VERGOGNOSO. Tra l'altro un albero dove nidificano specie animali come il cardellino, che mi risulta SPECIE PROTETTA. 

Ma con quale criterio avviene questo SCEMPIO? Per salvare un albero si mobilitano associazioni ambientaliste e di solito l'ordinanza di abbattimento ha motivazioni più importanti. Che politica porta avanti chi non rispetta un albero per evitare di pulire periodicamente una grondaia? Vorrei aggiungere anche che la pulizia nei pressi dell'edificio scolastico NON deve essere programmata SOLO E UNICAMENTE prima del "grest" estivo, i bambini frequentano la scuola per 10 mesi l'anno e nessuno (quest'anno nè lo scorso anno) ha MAI pulito, ma per 15 giorni del grest "bisogna" pulire. MA CHE POLITICA E' QUESTA? 

Io spero che dopo l'abbattimento di quest'albero ci si guardi bene dal commettere questi errori grossolani che denotano poca sensibilità per l'ambiente e poca considerazione riguardo le problematiche reali dei residenti. Mi prendo la responsabilità di ogni parola e affermazione di quanto sopra pubblicato. IO CI METTO LA FACCIA E IL MIO NOME, SPERO CHE TUTTI SI PRENDANO LA RESPONSABILITA' DELLE LORO AZIONI. VOGLIO RICORDARE A QUALCHE ASSESSORE CHE IERI HA AVUTO DA RIDIRE SU ALCUNI NOSTRI INTERVENTI, CHE LA MIA PROTESTA DA CITTADINA E' LEGGITTIMA

fonte: Facebook 


Commenti

Post più popolari