San Benedetto 2016, Grande Festa nonostante la nebbia

EVENTI
La debole pioggerellina caduta durante la processione non ha fermato i tantissimi fedeli. Anche quest’anno Festa ben riuscita.


Era da tanti anni, da almeno dieci anni, che in occasione della solenne processione di San Benedetto il Moro del 17 Settembre non pioveva. In realtà la giornata di ieri è stata bagnata dalla nebbia che nel pomeriggio ha accompagnato tutta la Messa e poi la processione fino al rientro in Chiesa.

Forse questa l’unica nota negativa di una giornata meravigliosa che ha visto tantissimi fedeli e visitatori omaggiare San Benedetto. Ancora una volta una festa spettacolare, con un organizzazione riuscitissima che ha permesso di celebrare al meglio il Protettore di San Fratello. Un evento che ha richiamato i tantissimi sanfratellani sparsi nel mondo, anche dai più lontani Stati Uniti e Canada, a far ritorno al proprio paese natio, nonché patria di Benedetto il Moro.

San Fratello è stato in festa per un intera settimana. A partire da lunedì 12, tante le manifestazioni e gli eventi legati ai festeggiamenti. Le celebrazioni festive hanno avuto inizio con la rappresentazione sacra della Vita di San Benedetto il Moro a cura dei Ragazzi del Grest “Costellazioni” Volere Volare ONLUS. Una grande emozione vedere i ragazzi ripercorrere le orme di Frà Benedetto, raccontando i passi più importanti della sua vita terrena.

Giorno 14 con la traslazione della Statua di San Benedetto dalla Cappella, è iniziato il Triduo predicato da Fra Giuseppe Benedetto Maggiore ofm, paesano ed omonimo di San Benedetto. In serata alle ore 21, la veglia di Preghiera: Un’ora con San Benedetto, momento importante di preghiera e meditazione. Giorno 15 la Giornata Eucaristica, con l’ Esposizione del SS. Sacramento per tutta la giornata. La sera, in piazza monumento il Concerto di Nino Fiorello.

Giorno 16, dopo la Messa delle 17, tantissima gente ha accompagnato la processione della vigilia per i quartieri S. Nicolò e Madonna delle Grazie. In serata, in Piazza Convento il Corpo Bandistico “San Benedetto il Moro” ha tenuto un concerto lirico-sinfonico.

Giorno 17, una grande folla ha preso parte alla processione creando una spettacolare coreografia di ombrelli. Alle ore 19 in punto, la trionfale partenza, con lo sparo, il fumo colorato e il getto di carta a cura della ditta Castorino. Un tripudio di colori ha riempito piazza Convento. A fatica la pesante vara è riuscita a lasciare la piazza per avviarsi verso le vie del Centro. Al rientro lo spettacolo dei fuochi pirotecnici.

In serata in piazza Monumento, Marco Ligabue ha fatto scaldare la piazza con una stupenda performance che ha visto il pubblico molto divertito. Per la prima volta vi abbiamo trasmesso la festa in diretta. Un piccolo contributo, un piccolo regalo per le tante persone lontane che però continuano a nutrire un forte legame con San Fratello e San Benedetto. In questo modo hanno potuto seguire la diretta dei momenti più importanti.

Un grazie di cuore va a quanti hanno fatto si che la festa si potesse realizzare. A coloro che hanno contribuito a sostenere le spese, con le offerte, acquistando i biglietti. A quanti hanno collaborato, dando il proprio aiuto. Ai portatori, che con le loro spalle “larghe” hanno sostenuto San Benedetto nel lungo percorso della processione. Alle forze dell’ordine, che hanno garantito l’ordine pubblico e l’ordinato svolgimento della festa. All’amministrazione Comunale, al Sindaco Mario Francesco Fulia, ai Parroci Don Salvatore Di Piazza e Don Simone Campana. A Fra Giuseppe Maggiore, predicatore e guida spirituale della Festa. Al Coro interparrocchiale, che ha intonato i canti per l’intera settimana. Al Corpo Bandistico “San Benedetto il Moro” che ha allietato le processioni e si è esibito in Concerto la sera della vigilia. Alla Novarlux dell’amico Da Campo Giuseppe che ha illuminato una piazza favolosa e tutto il centro. Ai fratelli Castorino, gli amici che si sono fatti “sentire e vedere” con le meraviglie dei fuochi pirotecnici. Agli Amici venuti da Palermo e Acquedolci e alle loro rispettive Confraternite con i Parroci. All’Amministrazione Comunale di Palermo nella persona di Giovanni Lo Cascio, consigliere comunale in rappresentanza. Ai vigili di Palermo. A chi ha donato i premi,e i fiori per la vara.

E comunque anche questa festa è andata come doveva andare, è stata come doveva essere: uno Spettacolo, una festa memorabile nella fede in San Benedetto.

Il Comitato


fonte: sanbenedettodasanfratello.blogspot.it/

Commenti

Post più popolari