Festeggiamenti in onore di Santa Cecilia a San Fratello

EVENTI
Gemellaggio tra la banda locale e l'Associazione culturale corpo bandistico "Carmelo Trusso" città di Tortorici. Intitolata una via cittadina alla patrona della musica.


Ciro Carroccetto.
Nella ricorrenza di Santa Cecilia Vergine e Martire, che per la chiesa cattolica viene a cadere il 22 novembre, domenica 27 c.a. l'associazione Culturale 'Corpo Bandistico San Benedetto il Moro' di San Fratello in collaborazione con la Fanfara dei giudei della Società nuova fra militari in congedo, delle comunità parrocchiali di San Fratello, e col patrocinio del Comune di San Fratello, hanno organizzato una splendida manifestazione celebrando al meglio la santa patrona della musica. 

Quest'anno il corpo bandistico locale ha voluto invitare, gemellandosi, l'Associazione culturale corpo bandistico ' Carmelo Trusso' città di Tortorici, che insieme alle altre due componenti, hanno dato vita ad un bellissimo momento musicale che è coinciso con l'inaugurazione di una via del paese, intitolata proprio alla famosissima Santa. 

Dopo l'iniziale giro dei tre corpi musicali per le vie del paese alle ore 9.00, si è svolta la celebrazione eucaristica (alle ore 10.30) nella chiesa madre del convento francescano Maria SS. Assunta, officiata da padre don Simone Campana. Alla fine della messa, il maestro Andrea Marino, e il presidente del corpo bandistico San Benedetto il Moro, Giuseppe Baldanza, hanno voluto omaggiare il presidente della banda di Tortorici, Salvatore Foti e il maestro Gaetano Trusso con due pergamene, consegnate dal Vicesindaco Ciro Carroccetto e dal presidente stesso, in segno di amicizia per suggellare il gemellaggio tra i due corpi bandistici. (Da segnalare che il prossimo anno, la banda di Tortorici, compirà ben 170 anni dalla fondazione). 

Subito dopo, il corteo, con il simulacro di Santa Cecilia, ha sfilato per le vie del paese in processione (presenti per l'amministrazione, oltre il Vicesindaco, l'assessore Antonella Carrini ed il consigliere comunale Rosalia Vieni), raggiungendo la via, che ha preso il nome della Santa, inaugurandola con la benedizione del parroco. Il tutto si è concluso arrivando in Piazza Unità d'Italia , dove un pranzo conviviale tra i componenti dei due corpi musicali ha concluso i festeggiamenti. Si ringraziano per la buona riuscita della manifestazione oltre i componenti dei corpi musicali citati, e Padre don Simone, il corpo dei vigili urbani che hanno garantito al meglio la viabilità. Un ringraziamento alle due fotografe d'eccezione Teresa Todaro e Betty Mollica.







                          

Commenti

Post più popolari